Federproprietà Napoli

Circumvesuviana, sul treno con una katana di 60 centimetri: denunciato

Pubblicità

Rinvenuti anche 5 coltelli a serramanico, chiavi e grimaldelli atti allo scasso e di mezzo chilo di sigarette di contrabbando

Senza indossare la mascherina pretendeva di rimanere sul treno, nonostante il controllore più volte gli avesse intimato di scendere. Ma quando sono arrivati i carabinieri quello della mascherina si è rivelato il problema minore: l’uomo aveva con se arnesi per lo scasso, sigarette di contrabbando, alcuni coltelli ma soprattutto una katana di 60 centimetri. È accaduto a bordo di un treno della Circumvesuviana in partenza dalla stazione di Poggiomarino (Napoli).

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il convoglio proveniente da Sarno (Salerno) e diretto a Napoli aveva a bordo molti pendolari pronti a tornare a casa. Il capotreno ha intimato a un passeggero di origine marocchine di 35 anni di indossare la mascherina anti-covid e di esibire il titolo di viaggio. L’uomo ha rifiutato l’invito, causando tra l’altro un ritardo di 20 minuti.

A quel punto il capotreno ha chiamato i carabinieri che, procedendo al controllo e agli accertamenti, hanno scoperto che l’uomo era in possesso di chiavi e grimaldelli atti allo scasso e di mezzo chilo di sigarette di contrabbando. La perquisizione è continuata e sono stati rinvenuti e sequestrati una spada di 60 centimetri e cinque coltelli a serramanico, oltre ad una bici elettrica di dubbia provenienza che l’uomo aveva con se. Il trentacinquenne è stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere tra l’altro di interruzione di pubblico servizio, ricettazione, porto abusivo di armi.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, Rastrelli responsabile di FdI. Schiano: «È la scelta giusta»

Schiano: «Rafforzare e far crescere ancora di più il progetto politico» Giorgia Meloni ha nominato Sergio Rastrelli responsabile di Fratelli d’Italia per la città di...

Meno carisma e più politica… per il Sud

In un Sud mortificato dalla inane classe dirigente bisogna trovare modalità aggiornate per esercitare i poteri politici e volti nuovi. I rappresentanti istituzionali, incalzati...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter