Federproprietà Napoli

Alla Sapienza ci vuole il green pass per fare un tampone e ottenere… il green pass

Pubblicità

All’università romana si va oltre l’assurdo. Azione universitaria: «Chiediamo gratuità per tutti»

«Chiedere il Green Pass per andare a fare un tampone che rilascia il Green Pass. Assurdo quello che sta accadendo in queste ore nell’università “La Sapienza”. Una disposizione che doveva garantire la gratuità dei tamponi per gli studenti che non sono ancora riusciti a vaccinarsi, di fatto glielo impedisce». Lo dichiarano in una nota ufficiale di Azione Universitaria il Presidente Nazionale Nicola D’Ambrosio ed il presidente romano Daniele Mioni.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Per entrare e poter eseguire il tampone – spiegano – che rilascia green pass, infatti, viene chiesta proprio la certificazione verde. L’ennesima situazione che dimostra soltanto la confusione più totale negli atenei a seguito dell’adozione dello strumento green pass,  che dovrebbe servire per fare rientrare i ragazzi in piena sicurezza ma che in realtà diventa solo un incartamento attorno al quale la burocrazia si attorciglia in sempre più fantasiose interpretazioni. Tutto questo a scapito degli studenti».

«L’università più che il luogo dove studiare e formarsi – concludono sembra diventata un eterno “giochi senza frontiere” in cui le amministrazioni si divertono a creare nuovi fantasiosi ostacoli per gli iscritti. Come Azione Universitaria continueremo a chiedere tamponi gratuiti per tutti gli studenti perchè l’università torni ad essere vissuta in tutta tranquillità e sicurezza»

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Nicola Cosentino assolto in appello «per non aver commesso il fatto». L’ex sottosegretario: «Nove anni di inferno»

La Corte d'Appello di Napoli ha assolto «per non aver commesso il fatto» l'ex sottosegretario all'Economia, Nicola Cosentino, nel processo cosiddetto "Il Principe e...

Napoli, Maresca a Ponticelli: «Annullare le distanze tra centro e periferie»

«Dopo 35 anni di quella che io definirei mala politica, c’è bisogno di ripartire dalle periferie come Ponticelli, dove i bambini non hanno nemmeno...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter