Federproprietà Napoli

Due feriti a colpi d’arma da fuoco nel Napoletano

Pubblicità

Entrambi hanno dichiarato di essere vittime di tentativi di rapina

I carabinieri della compagnia di Torre Annunziata (Napoli) indagano sul ferimento di due persone che hanno dichiarato di essere vittime di tentativi di rapina, avvenuti comunque in luoghi e momenti diversi.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il primo caso è riferito all’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Castellammare di Stabia di un uomo di 36 anni residente a Torre Annunziata, giunto al nosocomio stabiese a seguito di una ferita d’arma da fuoco alla gamba sinistra. La vittima ha dichiarato ai militari dell’Arma di essere rimasto vittima di una tentata rapina in via Garibaldi, nel rione Provolera di Torre Annunziata. Dopo le cure del caso, l’uomo è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni.

Attorno alle 2.15, presso lo stesso ospedale, si è poi presentato un giovane di 20 anni di Boscoreale: presentava una ferita al gluteo provocata da un colpo di arma da fuoco. Anche in questo caso, sempre secondo quanto riferito agli inquirenti, si tratterebbe di una tentata rapina subita stavolta a Boscoreale, in viale Villa Regina. Per lui venti i giorni di prognosi. Per entrambi i casi, dinamica e veridicità dei fatti sono ancora tutte da chiarire e in tal senso indagini sono in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Gioco, de Bertoldi : «FdI dalla parte della legalità contro le ludopatie e a difesa delle imprese italiane»

Il senatore: «Il governo dovrà dimostrare da che parte sta: con gli italiani e l’imprese italiane, o con gli interessi sovranazionali?» «Diritto al conto corrente,...

Trattato del Quirinale, Fratelli d’Italia voterà contro: «Troppe opacità»

Delmastro: «Suggella la subordinazione dell’Italia nei confronti della Francia» «Fratelli d’Italia vota contro il Trattato del Quirinale per le troppe opacità circa le trattative che...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook