Federproprietà Napoli

Napoli, Nappi (Lega): «Per la sinistra il mare di San Giovanni è di Serie B, noi lavoriamo per metterlo al centro»

Pubblicità

La denuncia: «A Vigliena l’acqua ha assunto una colorazione verdognola ed emana un odore insopportabile»

«Mentre lo specchio d’acqua di Marechiaro e quello antistante Via Caracciolo si avviano verso il ritorno alla balneabilità, c’è un altro mare che il Comune di Napoli evidentemente considera di Serie B: il mare di San Giovanni a Teduccio». Lo ha dichiarato Severino Nappi, consigliere regionale della Lega e coordinatore della lista Prima Napoli

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Drammatiche – continua – le segnalazioni che giungono da Vigliena, dove nel tratto compreso tra la centrale elettrica e la banchina commerciale del porto, l’acqua ha assunto una colorazione verdognola ed emana un odore insopportabile».

«Trent’anni di sinistra hanno avuto l’effetto deleterio anche di ‘cancellare’ il mare di San Giovanni a Teduccio, un’area che una volta al governo della città, il centrodestra farà rinascere come polo turistico da far invidia al mondo intero; è lì che realizzeremo la porta principale della città dell’accoglienza, rivitalizzando l’economia e l’occupazione in un territorio che è stato letteralmente desertificato dall’immobilismo di una politica che finalmente sta per tramontare» ha concluso Nappi.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Muscarà (M5S): «Nessuno vuole i rifiuti di Agrimonda, livelli cancerogeni troppo alti»

«Nessuno vuole i veleni di Agrimonda. Dopo 26 anni dall’incendio che distrusse la fabbrica di produzione di fitofarmaci, gli abitanti dei comuni di Marigliano...

Al governo rischia di andare di traverso il cenone. Renzi attacca il Recovery Plan di Conte: raffazzonato e senz’anima

Per il governo un anno complicato e delicato come il 2020 non poteva non riservargli un finale altrettanto critico tra l’approvazione della manovra in...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Twitter

Facebook