Federproprietà Napoli

Vaccini, via libera dell’Ema all’utilizzo del siero Johnson & Johnson: «Casi di trombosi molto rari»

Pubblicità

L’Ema ha deciso di autorizzare l’uso del vaccino Johnson & Johnson senza limitazioni anche se ha riscontrato «un possibile collegamento con casi molto rari di trombosi insolite associate a piastrine basse» molto simili ai casi verificatisi dopo il vaccino AstraZeneca.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Anche in questo caso, spiegano gli esperti dell’European Medicines Agency «il rapporto rischio-beneficio complessivo rimane positivo». «La malattia Covid – spiegano – è associata a un rischio di ospedalizzazione e morte. La combinazione segnalata fra coaguli di sangue e livelli di piastrine basse è molto rara e i benefici complessivi del vaccino Janssen nella prevenzione di Covid superano i rischi degli effetti collaterali».

Il comitato di farmacovigilanza Prac dell’Agenzia «ha concluso che alle informazioni sul prodotto per il vaccino anti-Covid Janssen dovrebbe essere aggiunto un avvertimento su coaguli di sangue insoliti con livelli bassi di piastrine. Il Prac ha anche concluso che questi eventi dovrebbero essere elencati come effetti collaterali molto rari del vaccino».

«Le indagini dell’Ema sul vaccino di Johnson &Johnson proseguono e sarà imposto alla casa farmaceutica di fare ulteriori approfondimenti. L’agenzia europea ha inoltre commissionato studi sui casi di trombosi attraverso due consorzi di ricerca» ha affermato la direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Leggi anche:  Caserta, ‘Periferie al Centro’. Riqualificazione urbana del parco Primavera di Tuoro
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Canosa di Puglia, bomba esplode nel parcheggio del commissariato di Polizia

Una bomba è stata fatta esplodere la scorsa notte nel parcheggio del commissariato di Polizia a Canosa di Puglia. L'esplosione ha danneggiato una volante,...

Camorra, imponevano l’acquisto di gadget e magliette: 6 arresti nel clan Gentile

Costringevano i commercianti dei Monti Lattari ad acquistare magliette, giubbotti, del valore irrisorio ma a prezzi fuori mercato. Lo facevano con minacce a nome...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale