Casoria, la trovata dell’Amministrazione Bene: un cartello per evitare cause legali

È da qualche giorno che nel comune di Casoria, in provincia di Napoli, (città tra le più grandi della Campania e che conta quasi 80.000 abitanti) è stato inserito un cartello stradale a dir poco discutibile, in vari punti, per avvisare la cittadinanza della presenza di buche sulla carreggiata.

Pubblicità

Con tale avviso, infatti, il Comune, come Ponzio Pilato, se ne lava le mani per eventuali danni causati a pedoni che attraversano la strada o per eventuali veicoli che circolano sul suolo casoriano.

I residenti sono a dir poco infuriati dall’atteggiamento assunto dalla giunta comunale: assente e indisponibile ad aiutare la comunità nonostante chieda da tempo di tamponare l’emergenza buche, nonché di risolvere quanto prima il problema della sicurezza del territorio.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Dissesti che insistono soprattutto in Via principe di Piemonte e via Duca D’Aosta. Si preferisce agirare il problema piuttosto che provvedere alla riparazione definitiva del manto rovinato. Non sono mancati i commenti ironici nei vari gruppi social di Casoria, dove i cittadini si sono dati alla creazione di meme simpatici e ironici sul primo cittadino e sulla giunta comunale.

«Pensavo fossi l’unico ad averlo notato – commenta scherzosamente Marco -. Mi viene in mente solo una città cosi piena di ‘ironia’ e per come si affrontano i problemi… Springfield de ‘I Simpson’. Il sindaco Quimby è il sindaco Bene che a ogni problema scappa, il commissario Winchester è la personificazione di tutti i vigili urbani di Casoria che non servono a niente… Il resto dei personaggi li lascio a voi». «Hanno speso più per la segnaletica che avvisa presenza buche che otturarle. La domanda non è chi è, ma perché» aggiunge Raffaele.

Un segnale che pone più di un interrogativo sull’amministrazione guidata da Raffaele Bene, che sembra incapace di risolvere i problemi quotidiani, ma piena di fantasia su come evitare eventuali cause legali.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Evasione d’Iva per circa 50 milioni di euro: 12 denunciati

Individuate fatture false per oltre 123 milioni Dodici persone sono state denunciate dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza per frode fiscale e...

Prestiti a tassi tra il 40 e il 50%: sgombinata banda di donne nel Napoletano

Un’organizzazione a carattere familiare Avrebbero preteso, a fronte di prestiti in denaro, tassi usurai oscillanti tra il 40% e il 50% annuo, facendo leva sulle...