Sant’Antimo, frattura la mascella a un coetaneo per 20 euro: 22enne arrestato

Ha malmenato con calci e pugni un coetano. Lo ha colpito fino a fratturagli la mascella per un debito di 20 euro. A Sant’Antimo, in provincia di Napoli, un 22enne è stato arrestato questa mattina dai militari dell’Arma per un’aggressione avvenuta la scorsa estate.

Pubblicità

I fatti risalgono alla notte del 23 agosto scorso. Il 22enne, insieme a un’altra persona in corso di identificazione, dopo un litigio davanti a un bar di San’Antimo, iniziò a colpire il suo coetaneo con calci e pugni perché non aveva saldato un debito di venti euro per l’acquisto di droga.

Le indagini dei carabinieri, svolte anche grazie alla visione delle immagini di videosorveglianza e a testimoni, hanno permesso di raccogliere plurimi elementi indiziari che sono stati avvalorati dal Gip che ha emesso il provvedimento.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Fondi Ue, l’alert della Corte dei Conti: «Serve responsabilità, sono debito pubblico»

L'invito dei magistrati: sforzo condiviso di buona amministrazione sia a livello nazionale che locale L’Italia oggi non è soltanto un «prenditore» di fondi europei in...

Una piantagione di marijuana sui Monti Lattari: scoperta grazie ai droni

Arrestato un uomo di 68 anni Quindici piante di mairijuana, da un metro e 80 circa ed in perfetta fioritura, sono state sequestrate dai carabinieri...