Federproprietà Napoli

Il radicchio rosso: benefici e proprietà nutrizionali

Pubblicità

Appartenente alla famiglia della cicoria, il radicchio è un ortaggio di origine dell’Italia del Nord e precisamente della Regione Veneto. Coltivato in tutta Italia soprattutto in questa stagione invernale, ha diverse varietà ma le più note sono il trevigiano e il Chioggia, altre sono selvatiche. Dal sapore amaro, la sua peculiarità, o dolce, può essere di forma lunga o tonda con foglie rosse o bianche e dalle striature di colore rosso rubino.

Il radicchio: cosa contiene?

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il radicchio contiene vitamina C, E, vitamine del gruppo B, l’acido fitico ma anche sali minerali come il magnesio, il potassio.

Si presenta sotto forma di colore rosso, indice della presenza di antocianine, sostanze appartenenti al gruppo dei flavonoidi con funzione antiossidante, antimicrobica, antitumorale, protettiva, anti-invecchiamento. Contiene tanta acqua e fibre efficaci nel contrastare la stitichezza, a depurare l’organismo. Danno senso di sazietà.

Noi nutrizionisti lo consigliamo a tutti, a chi deve fare una dieta o regimi alimentari controllati per il basso contenuto calorico (un etto fornisce 30 calorie), ma soprattutto ai diabetici e agli ipercolesterolemici perché utile nell’abbassare i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue. Inoltre agiscono sul sistema circolatorio, dalle proprietà antinfiammatorie e antiaggreganti delle piastrine ed epatoprotettivi dovuti al sapore amarognolo.

Pubblicità

Giovamento anche per chi soffre di psoriasi per il contenuto in fibre e sapore amaro. Contiene triptofano, un amminoacido che aiuta a rilassare il sistema nervoso e contrastare l’insonnia.

Il radicchio in cucina

Che sia crudo o cotto si presta bene a completare varie ricette accompagnando bene la pasta, il riso o semplicemente come contorno d’insalate ai secondi piatti a base di carne o pesce.

La ricetta | Fusilli e crema di radicchio rosso per 5 persone

Ingredienti:
400 g. di fusilli di grano duro locale
200 g. di radicchio rosso di orto
100 g. di pecorino locale doc
mezza cipolla ramata di Montoro
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva locale

Procedimento:
In una padella scaldare l’olio extravergine d’oliva e la cipolla per qualche minuto aggiungendo un po d’acqua di cottura della pasta e versare il radicchio rosso tagliato a listarelle proseguendo la cottura per altri 10 minuti circa. Una volta cotto il radicchio frullarlo con il mixer a immersione fino ad ottenere una crema omogenea. A parte cuocere la pasta in abbondante acqua bollente e non appena al dente scolarla e versarla nella padella con il radicchio. Aggiungere il formaggio pecorino grattugiato e amalgamando il tutto.

dott.ssa Felicia Di Paola
Biologa e Nutrizionista
Specialista in Scienza dell’Alimentazione
Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Covid-19, la Regione Campania comprerà lo Sputnik V. Si attenderà l’approvazione del vaccino da Ema e Aifa

La Regione Campania acquisterà il vaccino anti Covid russo Sputnik. Lo aveva annunciato nelle scorse settimane il governatore De Luca: non attenderà l'arrivo delle...

Percepiva il reddito di cittadinanza ma era ai domiciliari e possedeva una Porsche

La guardia di finanza ha scoperto e denunciato 117 persone che usufruivano della misura contro la povertà pur non avendone diritto La guardia di finanza...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter