M5S, Crimi: «Verranno espulsi i senatori che hanno votato no al Governo Draghi»

I senatori del Movimento 5 Stelle che hanno votato no al Governo Draghi saranno espulsi. La decisione è stata comunicata dal capo politico del Movimento Vito Crimi che ne ha spiegato le ragioni.

Pubblicità

«Ieri al Senato – afferma su Facebook Crimi – il MoVimento 5 Stelle ha votato sì. Non lo ha fatto a cuor leggero, è evidente. Ma lo ha fatto. Lo ha fatto con coerenza, nel rispetto dell’orientamento emerso in seguito all’ultima consultazione, dove la maggioranza dei nostri iscritti si è espressa a favore».

«E lo ha fatto con coraggio – dice -, assumendosi la responsabilità di una scelta che non guarda all’interesse esclusivo del MoVimento o al facile consenso, bensì agli interessi di tutti i cittadini italiani e della nostra comunità nazionale. Quello di chi ha votato sì è un voto unitario, una responsabilità collettiva, non del singolo».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«I compromessi con sé stessi, con i propri credo, convinzioni e valori, sono quelli più difficili. Riuscire ad affrontarli e sostenerli per il bene di un Paese che sta vivendo il momento più difficile della sua storia recente non è una sconfitta, è un valore aggiunto in termini di etica e dignità» spiega Crimi.

«I 15 senatori che hanno votato no – sottolinea – sono venuti meno all’impegno del portavoce del MoVimento che deve rispettare le indicazioni di voto provenienti dagli iscritti. Tra l’altro, il voto sul nascente Governo non è un voto come un altro. È il voto dal quale prendono forma la maggioranza che sostiene l’esecutivo e l’opposizione. Ed ora i 15 senatori che hanno votato no si collocano, nei fatti, all’opposizione».

«Per tale motivo non potranno più far parte del gruppo parlamentare del MoVimento al Senato. Ho dunque invitato il capogruppo a comunicare il loro allontanamento, ai sensi dello Statuto e del regolamento del gruppo».

«Sono consapevole che questa decisione non piacerà a qualcuno, ma se si pretende rispetto per chi la pensa diversamente, lo stesso rispetto si deve a chi mette da parte le proprie posizioni personali e contribuisce al lavoro di un gruppo che non ha altro obiettivo che quello di servire i cittadini e il Paese» conclude Crimi.

Gli esponenti del M5S che hanno votato contro il governo Draghi sono i senatori Abate, Angrisani, Corrado, Crucioli, Di Micco, Giannuzzi, Granato, La Mura, Lannutti, Lezzi, Mantero, Mininno, Moronese, Morra, Ortis.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Roberto Baggio rapinato in casa durante Spagna-Italia

L'ex calciatore chiuso in una stanza con la famiglia e ferito in modo lieve Roberto Baggio è stato rapinato e ferito da alcuni malviventi ieri...

Viola divieto avvicinamento per entrare in casa dei genitori, preso

Era destinatario di un divieto di avvicinamento alle persone offese - gli anziani genitori - ma ieri pomeriggio si è presentato ugualmente e ha...