Covid-19. Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e Bolzano ‘arancione’. Le altre regioni in fascia gialla

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà a breve nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domenica 31 gennaio. In area arancione ci saranno le Regioni Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano. Tutte le altre Regioni e Province Autonome saranno in area gialla.

Pubblicità

Resta il divieto di spostamento tra le regioni, come previsto dall’ultimo Dpcm. È quanto precisato nella conferenza stampa al ministero della Salute per l’analisi del monitoraggio settimanale della Cabina di regia. Il divieto, dunque, resta, nonostante molte regioni siano passate in area gialla.

«L’indice di trasmissione del contagio è sceso a 0,84» ha affermato Speranza sui social. «È un risultato incoraggiante frutto dei comportamenti corretti delle persone e delle misure di Natale che hanno funzionato. Numerose regioni torneranno in zona gialla. Questa è una buona notizia, ma è fondamentale mantenere la massima attenzione. La sfida al virus è ancora molto complessa».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Il rischio è moderato-basso in quasi tutte le regioni» ha affermato Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa per l’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia organizzata dal ministero della Salute».

«C’è un miglioramento – sottolinea – in termini di impatto sui servizi, ma è contenuto perché le curve decrescono ma molto lentamente, e questo dopo le misure di mitigazione. Dunque l’epidemia resta in una fase delicata e non ci dobbiamo rilassare troppo, ma mantenere una grande attenzione».

«Per la mortalità c’è una decrescita abbastanza lenta. La situazione delle terapie intensive sta però migliorando. La fascia di età preminente per i ricoveri è quella sopra i 70 anni» riferisce il presidente dell’Istituto superiore di sanità.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Chiamate gli infermieri: la sinistra è impazzita, vuole che la Cedu cancelli le politiche 2022

Mazzella «ricatta» i cittadini torresi ma dimentica i 40 milioni Pnrr di Sangiuliano per il rilancio dello Spolettificio Nonostante tutto, l’Italia va! A confermarlo, il...

Pizzo a imprenditore e a politico: arrestato il cugino dell’ex boss La Torre

L'uomo è accusato di due tentate estorsioni Avrebbe taglieggiato un imprenditore e chiesto 50mila euro a un politico di Mondragone, in provincia di Caserta, Francesco...