La buona notizia, Alex Zanardi ha ripreso a comunicare con la famiglia

Pubblicità

Migliorano le condizioni di Alex Zanardi dopo il terribile incidente del 19 giugno scorso. L’ex pilota di formula 1 ha ricominciato a comunicare. A darne notizia la dottoressa Federica Alemanno, neuroscienziata del San Raffaele di Milano dove l’atleta è ricoverato dal 24 luglio scorso.

Pubblicità

«E’ stata una grande emozione quando ha iniziato a comunicare, nessuno ci credeva. Lui c’era! E ha comunicato con la sua famiglia» ha affermato la neuroscieziata.

Al pilota è stata effettuata la ‘chirurgia da svegli’. La dottoressa ha raccontato quanto accaduto al Corriere della Sera: «una tecnica molto particolare che si fa in pochissimi centri in Italia e ha come obiettivo quello di garantire al paziente la migliore qualità di vita possibile dopo un’inevitabile intervento chirurgico»

«Prima di mettere in azione il bisturi – spiega Alemanno – il chirurgo simula, con stimolazioni elettriche, l’intervento zona per zona. Se ad esempio siamo nell’area della memoria, ripropongo al paziente, sedato ma non addormentato, la fotografia della moglie. Se la riconosce, significa che il bisturi non danneggerà questa funzione e il chirurgo può procedere. Lo scopo non è solo la sopravvivenza del paziente, ma quello di salvaguardare il più possibile le sue funzioni cognitive ed assicurare la migliore qualità di vita possibile».

Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

Altri servizi

Coronavirus, Ascierto: «La nostra cura funziona. Trattate 4mila persone con ottimi risultati»

La cura Ascierto funziona, non su tutti i pazienti colpiti da Covid 19, ma su molti sì. Circa quattromila persone trattate in tutta Italia...

Covid-19, Speranza: «Peggiora la situazione epidemiologica, stato d’emergenza fino al 30 aprile»

Lo stato di emergenza in Italia per la crisi pandemica Covid-19 verrà prorogato fino al 30 aprile prossimo. Lo ha detto il ministro della...

Gli articoli più letti

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook