Coronavirus, 15.774 contagi e 507 vittime. Rapporto positivi-tamponi all’9%

Pubblicità

Sono 15.774 i nuovi casi di Coronavirus in Italia per un totale di 2.319.036 dall’inizio dell’emergenza. I tamponi esaminati nelle ultime 24 ore sono 175.429. Lo riferisce il bollettino del ministero della Salute. Gli incrementi maggiori si sono registrati in Lombardia (2.245), Sicilia (1.969) e Veneto (1.884).  A seguire Lazio (1.612), Emilia Romagna (1.178), Campania (1.098), Puglia (1.082) e Piemonte (1.009). Il rapporto positivi-tamponi a livello nazionale è di 8.99%.

Pubblicità

In discesa il numero delle vittime, oggi sono 507 mentre ieri erano 616. Le persone che hanno perso la vita dall’inizio dell’emergenza superano gli 80mila e si arriva a 80.326. I dimessi e guariti sono 1.673.936 (+20.532). Calano gli attualmente positivi, oggi sono 564.774 (-5.266 rispetto a ieri). (In aggiornamento)

Veneto, continua la discesa del contagio

Continua la discesa dei casi di contagio da Covid in Veneto. Oggi i nuovi positivi conteggiati nelle 24 ore sono 1.884; è la seconda volta, dopo mesi, che il livello giornaliero si attesta sotto quota 2.000 (era successo anche lunedì scorso, +1.725).

Il dato complessivo degli infetti da inizio epidemia sale a 291.719. Lo riferisce il bollettino della Regione. Ancora alto il numero dei decessi, 91 da ieri, per un totale di 7.684. Scende la pressione sugli ospedali, che presentano 2.988 malati Covid ricoverati nei reparti non critici (-40), e 360 (-31) nelle terapie intensive.

Emilia Romagna, 66 decessi

Pubblicità

In calo i numeri del contagio al Coronavirus anche in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 1.178 nuovi casi, sulla base di 15.883 tamponi. Diminuiscono i ricoverati anche se si contano ancora 66 morti.

Dei nuovi contagiati più della metà, 619, sono asintomatici, individuati grazie a screening e contact tracing. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 57.980. In calo anche i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 229 (-8 rispetto a ieri), 2.679 quelli negli altri reparti Covid (-51).

Le 66 nuove vittime, che portano a 8.520 il totale dei morti dall’inizio della pandemia, sono 23 a Bologna (fra cui un uomo residente in provincia di Macerata), 11 a Modena, nove in provincia di Ravenna, sei nel Piacentino, cinque nel Riminese, quattro in provincia di Forlì-Cesena, tre in quella di Reggio Emilia e due a Parma.

Campania, stabile la curva epidemiologica

I positivi del giorno secondo l’Unità di Crisi della Regione Campania sono 1.098 su 14.742 tamponi esaminati. Le persone che presentano sintomi sono 81. Stabile la percentuale positivi-tamponi, oggi è pari al 7.44%, ieri era 7.56%. Il totale delle persone affette da Covid-19 sale così a 202.552. Il totale dei test arriva a 2.180.945. Decedute altre 48 persone, 15 morti nelle ultime 48 ore e 33 in precedenza ma registrati ieri. Il totale delle vittime arriva a 3.257. Guariti altri 1.379 pazienti, 127.035 dall’inizio dell’emergenza.
Le persone ricoverate con sintomi sono 1.405 mentre in terapia intensiva ci sono 106 malati.

Puglia, 1.082 nuovi positivi

Dei 10.221 test per l’infezione da Covid-19 analizzati in Puglia oggi 1.082 sono risultati positivi per una incidenza del 10,58%, in calo rispetto al tasso di positività del 12% di ieri con 1.261 casi. Oggi, inoltre, sono stati registrati 15 decessi, in forte calo rispetto ai 42 di ieri. Il totale delle vittime sale a 2.755. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.143.261 test. Sono 46.345 (+839) i pazienti guariti, 55.478 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi al Covid rilevati in Puglia dall’inizio della pandemia è di 104.578.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

Altri servizi

Il sentiero stretto di Conte e del Centrodestra di Meloni, Salvini, Berlusconi

Il sentiero stretto. Quello che si para dinanzi al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Ma è anche quello che si intravede davanti a Giorgia...

Coronavirus in Campania, i consiglieri di Centrodestra: «Consentire le consegna a domicilio per pizzerie e pasticcerie»

«Un modifica delle Ordinanze regionali, con la soppressione del divieto per gli aspetti inerenti la consegna a domicilio dei prodotti tipici delle pizzerie e...

Gli articoli più letti

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook