Federproprietà Napoli

Covid, Meloni: «Chi ha deciso che De Luca potesse essere vaccinato prima degli altri? Gli italiani hanno diritto di sapere»

Pubblicità

«Sono trascorse 24 ore e non è arrivata ancora nessuna risposta alla semplice domanda rivolta da Fratelli d’Italia a Conte, Speranza e Arcuri: perché il presidente della Regione Campania De Luca è stato vaccinato nel Vax Day?». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Gli italiani – continua – hanno il diritto di sapere chi ha deciso i criteri di somministrazione del vaccino e conoscere il perché un Presidente di Regione abbia avuto la possibilità di riceverne una dose in una fase nella quale la priorità è stata assegnata ad operatori sanitari, anziani ospiti delle Rsa e categorie fragili».

«Chi ha deciso che il governatore potesse essere vaccinato prima di altri? Chi decide a chi vengono somministrati i vaccini e a chi no? È una scelta del Ministero della Salute, della struttura commissariale di Arcuri o è demandata ai singoli Presidenti di Regione? Domande semplici che Fratelli d’Italia porrà formalmente in un’interrogazione parlamentare e che meritano una risposta altrettanto ufficiale dal ministro Speranza. Gli italiani pretendono chiarezza, non il silenzio tombale che il Governo ha fatto calare su questa vicenda» conclude la Meloni.

Sulla stessa lunghezza d’onda il senatore Antonio Iannone: «Il presidente della Regione Campania De Luca ancora non ha chiarito se la vaccinazione anti Covid a cui si è sottoposto ieri era prevista, o semplicemente ha saltato a piè pari la fila sottraendo così una fiala destinata a qualcuno che invece aveva la priorità. Siamo dinanzi a un abuso di potere? Per questa ragione presenterò un’interrogazione parlamentare affinchè sia fatta definitivamente chiarezza».

Pubblicità
Leggi anche:  Al governo con la ruspa. Draghi su green pass tira dritto: arriva l’obbligo per tutti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Sconfitte vere e vittorie presunte. Sinistra senza pudore e grillini da Pentastellati a pentaspennati

Il 22 settembre, il giorno dopo le votazioni, si è ripetuto il solito copione post elettorale: nessuno ha perso, tutti hanno vinto, todos caballeros....

Inquinamento del fiume Sarno, quattro aziende sequestrate

Le aziende hanno sede nei comuni di Solofra (Avellino), Pagani (Salerno), Torre Annunziata (Napoli) e Striano (Napoli) Quattro aziende sono state sequestrate nell'ambito delle indagini...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Twitter

Facebook