Federproprietà Napoli

Covid-19, Musumeci: «Entro settembre vaccinati 3 milioni e mezzo di siciliani»

Pubblicità

«Contiamo di vaccinare entro settembre 3 milioni e mezzo di siciliani». Obiettivo ambizioso per il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci che ha spiegato la campagna di vaccinazione messa in campo contro il Covid-19.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La Sicilia, secondo il governatore, è integrata perfettamente al piano vaccini e l’auspicio è che il virus possa diventare solo un brutto ricordo entro metà settembre 2021. «Speriamo che non ci siano negazionisti» ha sottolineato.

Il richiamo sarà strutturato in due fasi e la seconda dovrebbe iniziare ad aprile. Entro la prossima settimana la Sicilia avrà a disposizione le dosi del vaccino e si procederà con l’avvio della campagna con l’obiettivo di concludere entro l’estate prossima. «Non credo ci sia una sola ragione per poter rinunciare», ha spiegato ancora Musumeci a margine delle prime operazioni effettuate all’Ospedale Civico per il Vax Day. Il governatore inoltre ha precisato che non sarà il primo a vaccinarsi e la precedenza sarà data agli anziani, alle persone fragili e ai medici, agli infermieri, agli operatori socio sanitari.

Sul fronte vaccini è intervenuto anche l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza secondo il quale è necessaria una campagna di sensibilizzazione. «Io penso – ha detto – che ci voglia una sensibilizzazione molto forte sulla vaccinazione. L’Istituto Superiore di Sanità sta lavorando a una campagna scientifica e sarebbe sbagliato pensare di convincere le persone con la forza».

Pubblicità

«Bisogna che tutti comprendano quanto sia importante riprendere una vita normale, magari riuscire a levarsi questa mascherina fra qualche mese e riuscire a riabbracciare i propri cari», ha affermato durante la visita al presidio Uscai (Unità Speciale di Continuità Assistenziale) dell’Asp di Siracusa, allo scopo di monitorare la diffusione del contagio da Coronavirus tra i dipendenti Lukoil.

Leggi anche:  Draghi punta al dialogo e alla coesione ma dai partiti è assedio sulla manovra

«Se dovessi fare una provocazione dovremmo diffondere le immagini di una terapia intensiva e il dolore di tanti familiari che hanno visto andare via i loro parenti» aggiungendo che il primo obiettivo consiste nell’iniziare la vaccinazione degli over 80 che, in Sicilia sono oltre 350 mila.

Intanto, è il secondo giorno di vaccinazione nell’isola ed entro oggi circa 200 sanitari saranno sottoposti alla terapia nei centri di somministrazione allestiti a Palermo presso il Policlinico Giaccone e negli ospedali Civico, Villa Sofia-Cervello e Villa delle Ginestre. Un altro giorno importante per la sfida contro il Coronavirus anche se, stando a quanto sostenuto da Razza, la campagna potrà protrarsi per buona parte del 2021.

Dal bollettino della Regione di oggi emerge che «il dato dei ricoveri oggi per Coronavirus negli ospedali siciliani rispetto a ieri vede un incremento complessivo di 38 unità». In terapia intensiva sono in cura 175 persone (una in più rispetto a ieri). Il dato dei guariti è pari a 543 persone. Ventotto (28) i decessi. I nuovi soggetti positivi rilevati sono 650. I tamponi molecolari processati sono stati 5.693.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Fase3. de Bertoldi (FdI): «Proroga fiscale al 30 settembre e esercizio contabile biennale»

«L’annunciata mini proroga del versamento delle imposte al 20 luglio, peraltro circoscritta di fatto solamente alle PMI ed ai contribuenti sottoposti agli Isa, rappresenta...

Coronavirus, in Italia 37.255 nuovi casi e 544 vittime. Lombardia a 8.129 nuovi contagi, Campania a 3.351

Sono 37.255 i nuovi casi di Coronavirus. E' quanto riferisce il report pubblicato dal ministero della Salute. I tamponi esaminati nelle ultime 24 ore...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter