Federproprietà Napoli

Dpcm, 25 senatori Pd contro il blocco degli sposamenti tra comuni nei giorni di festa

Pubblicità

Un ampio fronte del Pd non è d’accordo con il blocco degli spostamenti tra comuni durante il periodo festivo contenuto nel nuovo Dpcm per l’emergenza Covid-19. Il malcontento non è stato nascosto e 25 senatori (sui 35 che compongono il gruppo a palazzo Madama) hanno scritto una lettera indirizzata al loro capogruppo Andrea Marcucci.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nel giorno dell’approvazione del nuovo dpcm i senatori Dem hanno scritto chiesto a Marcucci di «attivarsi con il Governo affinché lo spostamento tra Comuni nelle giornate del 25,26, 1 gennaio, possa avvenire per consentire a persone che vivono in comuni medio piccoli di ricongiungersi per poche ore con familiari che abitano in altri Comuni».

Appello accolto dal capogruppo Marcucci che si rivolge «direttamente al Premier Conte: cambi quelle norme sbagliate. Lo chiedono le Regioni e tanti parlamentari anche di maggioranza». «Non è una questione di poco conto» si legge in una nota del senatore aggiungendo che «riguarda milioni di famiglie che abitano in zone limitrofe, divise soltanto dai confini del proprio Comune. Bisogna, a mio avviso, rendere possibile, nel rispetto delle norme, i ricongiungimenti familiari ed affettivi anche solo per poche ore. Servirebbe anche non discriminare tra attività economiche di città ed attività economiche di Paese. Quando si scrivono norme sbagliate, bisogna avere la forza di correggerle in tempo utile».

Il documento è stato sottoscritto dai senatori Alfieri, Bini, Biti, Cirinnà, Collina, D’Alfonso, D’Arienzo, Fedeli, Ferrari, Ferrazzi, Giacobbe, Iori, Laus, Manca, Messina, Nannicini, Parrini, Pittella, Rojc, Rampi, Stefano, Taricco, Vattuone, Valente, Verducci.

Pubblicità
Leggi anche:  Consumatori, Caiata (FdI): «Favorevoli a commissione per la tutela degli utenti»

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coldiretti: Crescono gli indigenti. Il 20% in Campania, il 14% in Calabria e l’11% in Sicilia

E' la Campania, il Paese degli indigenti. Un milione di nuovi poveri e anche 700 mila bambini di età inferiore ai 15 anni, hanno...

D’Incà smentisce Conte: altro che rafforzamento, in Parlamento per la maggioranza decisivi i voti dei Cinquestelle espulsi

«Mi sono trovato nel primo pomeriggio a chiamare tutte le persone del Gruppo Misto, che erano gran parte nostri ex, che hanno votato a...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter