Campania, bombe carta per protestare contro De Luca: 4 indagati a Salerno

Quattro persone sono indagate dalla Procura di Salerno per devastazione, saccheggio e resistenza a pubblico ufficiale in relazione agli incidenti avvenuti a Salerno la sera del 25 ottobre.

Pubblicità

Nel corso della manifestazione contro le misure restrittive previste dal Governo e dalla Regione Campania, alcuni manifestanti esplosero diversi petardi in strada rovesciando alcuni cassonetti. Un gruppo si staccò dalla manifestazione in corso in via Roma, dove era stata bloccata la circolazione delle auto, cercando di raggiungere la casa del governatore De Luca, nel rione Carmine, azione impedita dalla presenza delle forze dell’ordine in assetto antisommossa.

La Digos ha effettuato perquisizioni nelle case di quattro persone, sequestrando gli abiti usati quella sera e una mazza chiodata. I quattro sono salernitani, dai 30 ai 50 anni, alcuni con precedenti per reati compiuti negli stadi.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Setaro

Altri servizi

Castellammare di Stabia, D’Apuzzo accoglie Abodi: «Con governo sinergia per strutture e giovani»

Il ministro: «Dimostreremo con i fatti il nostro impegno per i territori» «Per la prima volta vediamo la presenza fisica del governo qui in città...

Fisco, Giorgia Meloni spegne le polemiche: stop al Redditometro

La premier: Lotta all'evasione sì, ma contraria a meccanismi invasivi Un post in mattinata, un video in serata dopo un incontro con il viceministro al...