Federproprietà Napoli

Covid-19, il governatore De Luca: «Zona rossa è quella dell’Aglianico. Governo renda pubblici i dati»

Pubblicità

La Campania resterà ‘zona rossa’ fino al 3 dicembre prossimo. La decisione del ministro della Salute Roberto Speranza però si è trasformata in una nuova occasione per il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca di fare facile ironia. Ironia che a molti non ha fatto ridere, a dire il vero, ma che maschera l’ennesimo attacco al governo Conte e alle cosiddette (dal governatore) ‘zone rosé’.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Ormai ogni occasione è buona per attaccare il ministro della Salute e il presidente del Consiglio Conte e tutto il governo che è sorretto anche dal Partito Democratico (del quale fanno parte anche lui e il figlio Piero)

«Apprendo con viva emozione la decisione del Governo sulle zone Covid. Noi siamo com’è noto, da sempre, per la linea del rigore e della prudenza» afferma De Luca.

«Dunque, esprimo la mia piena condivisione, purtroppo solo virtuale, visto che l’unica zona rossa realmente esistente da noi è la zona dell’aglianico. Tutto il resto è propaganda».

Pubblicità

«I controlli sono pari a zero – sottolinea -. Sono in libera uscita tutti, tranne i venditori di pantofole di panno beige. Apprezzo tuttavia la coerenza del Governo: solo tre giorni per entrare in zona rossa; ancora tre giorni per uscirne, senza spiegare mai nulla».

Insinua dei dubbi il Governatore sulla lealtà delle altre Regioni e del Governo e rinnova «la richiesta al Governo di fare un’operazione trasparenza, rendendo pubblici, per tutte le regioni: i dati veri sulle terapie intensive realmente esistenti; i dati chiari e non confusi, sulla tipologia dei tamponi effettuati». Ovviamente «con immutata stima e commossa partecipazione».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

La devianza giovanile a Napoli: alla ricerca di uno scenario socio-educativo

La vicenda dei murales dedicati a giovani uccisi mentre stavano compiendo atti criminali, le continue e ripetute "stese" che avvengono un pò ovunque e...

Scuola, Ciriani (FdI): «No al concorso, sì immissione in ruolo in base a graduatorie e punteggio»

«La scuola esige risposte certe. Gli insegnanti restano nel limbo, e si continua a parlare di concorsi quando sarebbe più facile immettere in ruolo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook