Campania, maxi truffa dell’esenzioni ticket: 215 coinvolti a Torre Annunziata

A capo di tutto c’erano due donne. M.M. e A.G, entrambe 50enni e residenti a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, erano le due ‘menti’ dietro una maxi truffa perpetrata in danno dell’Asl Napoli 3 Sud.

Pubblicità

Avrebbero messo in piedi un sistema fraudolento grazie al quale 215 persone avrebbero ottenuto illecitamente l’esenzione dei ticket sanitari per una cifra complessiva di oltre 55mila euro. Secondo gli inquirenti le stesse si facevano corrispondere una provvigione fissa; le due donne e gli indebiti percettori sono stati verbalizzati con sanzioni amministrative complessive per oltre 220mila euro.

Dalle indagini dei finanzieri di Torre Annunziata è emerso che le 50enni avevano ideato uno stratagemma grazie al quale venivano creati nuclei familiari fittizi (tramite la presentazione di false dichiarazioni) al fine di consentire a soggetti che non ne avrebbero avuto diritto di beneficiare delle esenzioni per il pagamento dei ticket sanitari.

Pubblicità Federproprietà Napoli

In sostanza, coloro i quali risultavano avere un reddito individuale elevato venivano inseriti in nuclei familiari composti ad hoc con persone indigenti, in modo da rientrare nelle categorie di beneficiari di esenzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Castellammare di Stabia, 37enne senza vita: morto dopo una serata tra connazionali

Non si esclude alcuna ipotesi, nemmeno quella del decesso accidentale Sono in corso indagini sulla morte di un 37enne di origine ucraina che viveva in...

Pizzo a imprenditore e a politico: arrestato il cugino dell’ex boss La Torre

L'uomo è accusato di due tentate estorsioni Avrebbe taglieggiato un imprenditore e chiesto 50mila euro a un politico di Mondragone, in provincia di Caserta, Francesco...