Federproprietà Napoli

Campania, genitori e scuolabus in piazza contro la sospensione delle lezioni in presenza

Pubblicità

Sempre più marcata la distanza tra i vertici della Regione Campania e gli elettori. A dimostrarlo, oggi, anche le numerose proteste in atto contro il provvedimento di De Luca che ha deciso la sospensione delle lezioni in presenza. Questa mattina le mamme si sono date appuntamento davanti alla sede della Regione Campania, dopo un tam tam cominciato nella tarda serata di ieri, per far sentire la propria voce.

Pubblicità Federproprietà Napoli

LEGGI ANCHE | Scuola, tutti contro De Luca. Azzolina: «Decisione gravissima». Critico anche il premier Conte

«Oggi è il giorno più buio per la scuola», è il testo di uno dei tanti manifesti esposti dai genitori che protestano insieme ai propri figli. Ma non sono le uniche contestazioni per il governatore della Campania. Una quarantina di bus scolastici sta percorrendo le strade intorno alla sede della Regione, in agitazione perché la decisione ferma anche le loro attività lavorative e chiedono un aiuto economico. Il corteo – una lunga scia gialla che si è mossa dalla zona di Fuorigrotta – è controllato dalle forze dell’ordine. A ogni passaggio degli scuolabus, gli autisti ricevono l’applauso delle mamme che protestano.

Scuola, una petizione per la riapertura

Intanto ha già superato le 8000 firme la petizione indetta sul portale change.org per chiedere l’immediata ripresa delle lezioni in presenza in Campania. Indirizzata al ministro Azzolina, la raccolta firme chiede «che il Ministero dell’Istruzione intervenga contro l’ordinanza della regione Campania che ha disposto la chiusura delle scuole primarie e secondarie fino al 30 ottobre 2020».

Pubblicità

«Chiediamo che tutti gli studenti e studentesse – continua ancora il testo della petizione – della Regione Campania ritornino, con decorrenza immediata, a poter usufruire della didattica “in presenza” nel rispetto dei protocolli sanitari nazionali vigenti». «La Campania non può e non deve restare il fanalino di coda in un settore chiave come l’istruzione» concludono gli organizzatori dell’iniziativa.

Leggi anche:  Carte d'identità e sim in vendita su Telegram: denunciati 4 giovani

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Torre Annunziata, ferito da arma da taglio: forse colpito durante una rapina

Soccorso, è stato trasferito all’ospedale di Castellammare Ieri sera verso le 20 a Torre Annunziata (Napoli) i carabinieri della locale stazione sono intervenuti in via...

I politici e la loro ingerenza nella giustizia e nell’amministrazione

Già nel 1881, il destino dello Stato parlamentare veniva affidato alle competenze tecniche, capaci di restringere e soverchiare il politico Vi sono pietre miliari nel...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook