Federproprietà Napoli

Nicola Cosentino assolto in appello «per non aver commesso il fatto». L’ex sottosegretario: «Nove anni di inferno»

Pubblicità

La Corte d’Appello di Napoli ha assolto «per non aver commesso il fatto» l’ex sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino, nel processo cosiddetto “Il Principe e la Scheda Ballerina”, in cui l’ex coordinatore campano di Forza Italia era accusato del reato di tentato impiego di capitali illeciti con l’aggravante mafiosa, in relazione alla costruzione a Casal di Principe di un centro commerciale voluto dal clan dei Casalesi, ma mai edificato.

Pubblicità Federproprietà Napoli

In primo grado Cosentino era stato condannato a cinque anni e mezzo di carcere dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere; oggi il procuratore generale aveva chiesto per Cosentino la conferma della condanna. È la seconda assoluzione per l’ex uomo forte di Forza Italia, dopo quella ricevuta nel processo sull’azienda di carburanti di famiglia.

«Dopo 9 anni di inferno, finalmente è finita. Sono felice dell’assoluzione, ma nessuno potrà cancellare la mia sofferenza e quella dei miei familiari», è il commento dopo la sentenza di Cosentino. «Siamo assolutamente soddisfatti – Stefano Montone, l’avvocato difensore – quando ci sono sentenze che leggono in maniera adeguata le prove non resta che ribadire la fiducia nella macchina giudiziaria».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, aumentano i nuovi contagi in Lombardia, stabili nel resto d’Italia. Zero positivi in quattro regioni

Migliorano i dati dell'emergenza Coronavirus in Italia. In controtendenza solo la Lombardia che registra un aumento dei nuovi contagi rispetto a ieri. Registrate ancora...

Il 75esimo anniversario della firma dello Statuto di Autonomia Siciliana

Stiamo assistendo ignavi alla lenta agonia di una grande conquista ottenuta da tutti i siciliani dopo una vera e propria lotta armata con lo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook