Federproprietà Napoli

Terrorismo. Zaffini (FdI): «Zanda rettifichi, chieda scusa o smentisca dichiarazioni su terroristi Rossi e Br»

Pubblicità
Il senatore Zanda

«Il senatore Zanda farebbe opera meritoria per le tantissime vittime delle Brigate rosse e per le loro famiglie se prontamente rettificasse oppure smentisse le gravi dichiarazioni che oggi ha affidato in un’intervista a La Repubblica. In un passaggio il senatore del Pd dice che il terrorismo brigatista rosso e lo stragismo nero non sarebbero sullo stesso piano, perché al primo va riconosciuta una ‘motivazione politica’, mentre al secondo soltanto ‘vigliaccheria e tradimento’ degni di criminali comuni». Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia, Francesco Zaffini.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Dichiarazioni – continua Zaffini – che, peraltro, sembra attribuire a Francesco Cossiga, probabilmente perché non ha il coraggio e forse anche la decenza di intestarsele sapendo quanto siano gravi, compiendo però una ulteriore offesa visto che l’ex presidente della Repubblica non può più precisare».

«Speravamo – afferma – di esserci messi alle spalle quegli anni bui in cui il Pci giustificava le Brigate Rosse con frasi del tipo ‘compagni che sbagliano’ oppure scaricando su barbe finte, massoneria e ‘fascisti’ la responsabilità di efferati delitti e stragi. Chissà se Zanda, che ha tanta memoria per il pensiero di Cossiga, ricorda cosa diceva il presidente emerito sulla strage di Bologna?».

Terrorismo, Zaffini: «Offesa anche alle 86 vittime»

Walter Tobagi

«Queste dichiarazioni sono un’offesa anche alle 86 vittime, la fonte è Sergio Zavoli altro esponente che Zanda dovrebbe conoscere bene, caduti per delitti efferati tra cui giornalisti come Walter Tobagi, giuristi come Bachelet e tanti poliziotti e carabinieri uccisi mentre compievano il loro dovere. Senza parlare di Aldo Moro! Tutti ammazzati brutalmente e vigliaccamente non da persone con motivazioni politiche ma da perfetti criminali, rossi o neri non fa differenza, che sarebbe bene che anche da Zanda e dalla sinistra fossero condannati e non più ‘giustificati’» conclude l’esponente di Fratelli d’Italia.  

Leggi anche:  Le liste mandano in tilt il Pd: la rabbia dei delusi contro il segretario Letta
Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Whirlpool, Iannone (FdI): «Orlando scopre ora che serve una legge per impedire alle multinazionali di fare ciò che vogliono»

«Si pensa alla Legge Zan mentre in Italia migliaia di lavatori e famiglie perdono quella dignità che dà solo il lavoro» «Da anni lanciamo l’allarme...

Conte avverte i ministri: «Sulla scuola tutti responsabili». Ma Zingaretti lancia l’allarme sulle regionali: «Voto importante per scenari futuri»

Ultimi giorni di vacanze e poi la politica avrà riaperto ufficialmente i battenti della nuova stagione. Non che in queste due settimane siano mancate...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook