Federproprietà Napoli

Presentati 10mila emendamenti al dl Rilancio. Modena (FI): «No demagogia, servono a migliorare»

Un numero consistente che ha fatto storcere il naso a qualche commentatore

Pubblicità

«Sono circa 10mila gli emendamenti al dl Rilancio. Un numero consistente che ha fatto storcere il naso a qualche commentatore o a qualche esponente politico che ha addirittura parlato di assalto al provvedimento o di record parlamentare che allungherebbe i tempi». Lo dichiara la senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena.

Dl Rilancio, Modena: «Se ci sono tanti emendamenti significa che le opposizioni fanno il loro mestiere»

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Non condivido queste posizioni che svalutano il grande lavoro che c’è dietro la preparazione degli emendamenti, fatto di studio, approfondimento, confronto. Nel caso dei decreti inoltre le proposte emendative sono l’unico mezzo per migliore un testo e questo è il compito di chi siede in Parlamento» sottolinea la senatrice. «Se gli emendamenti sono tanti non c’è un assalto. Significa semplicemente che il provvedimento in esame è complesso e tante sono le istanze. Significa che le opposizioni fanno il loro mestiere come accade in ogni Paese democratico che si rispetti».

«E se esistono emendamenti civetta o privi di copertura o speciosi è fondamentale l’esame nelle Commissioni che serve a bocciarli o riformularli. Se dunque vogliamo evitare la solita demagogia e l’ignoranza al potere, dobbiamo imparare a rispettare e valorizzare il lavoro dei senatori e dei deputati, che rappresentano i cittadini e che nei dibattiti parlamentari danno voce alle loro richieste e alle loro necessità» conclude.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Italia Viva tiene il governo appeso a un filo. Per Conte il ‘remake’ di «Enrico stai sereno»

Il governo Conte è sempre più appeso ad un filo. E’ questa l’immagine che a tarda sera si riflette nella fontana davanti a Palazzo...

Camorra, Cerrone: «Grazie alla droga di Imperiale guadagni da 90 milioni di euro»

Il socio in affari del narcos racconta dell'esistenza di una cassa comune, nella quale confluivano gli introiti della vendita della cocaina. Grazie alla droga del...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook