Federproprietà Napoli

Coronavirus, il governatore De Luca riapre i mercati alimentari in Campania

Pubblicità

Da lunedì prossimo via libera alle attività mercatali alimentari in Campania. Lo ha stabilito il governatore Vincenzo De Luca che ieri sera tardi ha firmato l’ordinanza numero 45. Ma si tratterà solo di una prova. La Regione ha deciso infatti che l’ordinanza avrà valore fino al 17 maggio prossimo. Se i mercati si svolgeranno in piena sicurezza e l’emergenza coronavirus non registrerà picchi di contagio, quasi sicuramente le attività mercatali proseguiranno senza sosta.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Per consentire lo svolgimento delle operazioni, però, la Regione ha stabilito regole ferree tra cui: bisognerà predisporre corridoi di transito con un’ampiezza minima di 2 metri e 40 centimetri in caso di percorso unidirezionale e di 3 metri e 80 centimetri in caso di bidirezionale con apposite separazioni per dividere i sensi; bisognerà individuare un numero massimo di posteggi; sarà consentito l’accesso di un numero massimo di avventori pari a uno ogni 4 metri quadri di superficie libera

Inoltre dove possibile, dovrà essere previsto un percorso d’entrata e uno di uscita. Ogni operatore dovrà attrezzare un punto di distribuzione di guanti monouso non forati e un dispenser per l’igienizzante mani. L’esercente dovrà sensibilizzare la clientela al rispetto delle distanze sociali di almeno un metro e al divieto di assembramento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, Lamura: «Fiamma Tricolore conferma l’astensione dal voto»

Lamura: «Napoli non ha bisogno di volti sconosciuti e improbabili» «Sconcerta e disorienta ancor più i militanti di centro destra sapere della “fuga” di Salvini...

Gli anni ’80, il debito pubblico e la madre di tutte le fake news…

Nel 1981 avevo 14 anni, frequentavo il primo anno all' I.T.C S. Quasimodo, facevo pattinaggio e ci allenavamo alla passeggiata "ammare", come diciamo a...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook