Federproprietà Napoli

Con la Fase 2 tornano gli scarichi abusivi nel Sarno. Costa: «Attivati i carabinieri del Noe»

Pubblicità

Durante il lockdown per il Coronavirus, il fiume Sarno sembrava tornato a nuova vita. Tanti avevano esultato vedendo foto e video del corso d’acqua, considerato il più inquinato d’Europa, ritornato limpido come non si vedeva da anni durante il periodo della chiusura totale. Ma son bastate 24 ore per veder svaniti i sogni di chi sperava. Di chi credeva nella redenzione delle aziende presenti lungo il Sarno, di chi sognava che queste ultime avessero capito il messaggio: senza di loro il fiume non era più malato. Malato di quel virus che in questo caso sono le persone incivili e gli imprenditori senza scrupoli. Ma tutto inutile. Le aziende hanno riaperto i battenti e l’inquinamento è riapparso nella acque del Sarno.

Sarno, Costa: «Carabinieri sul posto per individuare il colpevole»

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Al primo giorno di allentamento dei divieti e di riapertura delle aziende sono ricominciati gli sversamenti» ha sottolineato il ministro all’Ambiente Sergio Costa sui social. «In tantissimi mi avete mandato foto e video, e vi ringrazio: l’ho sempre detto che sono i cittadini le sentinelle del territorio». Il ministro ha annunciato di aver «attivato i Carabinieri del Noe per controlli e indagini in zona, indagini prontamente partite. Confermo quindi che tutti gli enti preposti sono sul posto per controllare e per individuare il colpevole».

«Come vi ho raccontato, in questo periodo di quarantena abbiamo monitorato, anche grazie all’attività dei Carabinieri e della Guardia Costiera, che ringrazio, lo stato delle acque e non possiamo tollerare che gente senza scrupoli riporti inquinamento e devastazione laddove la Natura stava riprendendo i suoi spazi» ha sottolinato. «Dobbiamo lavorare ventre a terra per far sì che il Post-Covid sia diverso» conclude il ministro.

Leggi anche:  Donna accoltellata per un parcheggio da 3 persone a Marano
Leggi anche:  Circumvesuviana, ancora un treno bloccato: passeggeri costretti a tornare a piedi in stazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Covid-19, quattordici regioni in ‘giallo’ da lunedì. La sorpresa potrebbe essere la Campania

Quattordici regioni potrebbero passare in zona gialla per l'emergenza Covid-19. Cinque invece quelle in fascia arancione, nessuna resterà in zona rossa. A stabilirlo sarà...

Procida sarà Capitale italiana della cultura 2022. Il sindaco: «Grazie per l’opportunità storica»

Procida sarà la Capitale italiana della cultura per l'anno 2022. L'annuncio è stato dato questa mattina dopo la decisione della giuria presieduta da Stefano...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter