Coronavirus, Parisi (Anpal): «Reddito di emergenza a chi versa in condizioni di indigenza»

«Fino alla fine dell’emergenza Coronavirus, a tutti coloro che versano in condizioni di indigenza e povertà e non sono già beneficiari del Reddito di cittadinanza, si potrebbe immaginare di assegnare immediatamente e con urgenza, tramite una procedura semplice e snella, un Reddito di emergenza, a esempio del valore di 600 euro mensili». E’ quanto si legge nella relazione rilasciata dal presidente dell’Anpal, Domenico Parisi, alla commissione Lavoro alla Camera in occasione della sua audizione.

Pubblicità

Parisi: «Terminata l’emergenza Coronavirus potrà trasformarsi in Reddito di cittadinanza»

«Terminata la fase di emergenza, entro 30 giorni – si legge – dalla riapertura dei servizi dei Centri per l’impiego, ciascun nuovo beneficiario dovrà presentarsi/contattare i Centri per l’impiego per regolarizzare la posizione con una procedura analoga a quella utilizzata dai beneficiari di Reddito di cittadinanza, firmando la dichiarazione di immediata e Patto di Servizio. A partire da quel momento, laddove ricorrano le condizioni, il Reddito di emergenza potrà trasformarsi in Reddito di cittadinanza, seguendo il consueto iter per i percettori di Reddito»

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

In un casolare droga, ordigni e armi: arrestato nel Napoletano | Video

Lo stupefacente avrebbe fruttato 60mila euro I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno arrestato un pluripregiudicato residente a Cicciano a...

Torre Annunziata, a 4 giorni dal ballottaggio «L’Espresso» contro Carmine Alfano

Si infiamma la campagna elettorale, l'Alleanza Straordinaria: «Gli inizia a mancare la terra sotto i piedi» La campagna elettorale per il ballottaggio tra Carmine Alfano...