Torre Annunziata, Alfano: «Rispetto ogni orientamento sessuale, parole estrapolate per colpirmi»

Il candidato dell’Alleanza Straordinaria: «Chi li ha estrapolate e diffuse a solo 5 giorni dalle urne ha spregevole intento di mettermi in ombra»

Il professore Carmine Alfano, candidato sindaco dell’Alleanza Straordinaria di Torre Annunziata, ha risposto in un videomessaggio alle accuse di omofobia riportate in un articolo del periodico “L’Espresso”. Accuse pesanti, molto gravi che secondo Alfano hanno l’obiettivo di colpire il candidato del centrodestra a soli 5 giorni dal ritorno al voto dei torresi per il ballottaggio.

Pubblicità

«Ho rispetto e riconosco ogni forma di libertà, sia ideologica che identitaria. Credo nella libera espressione del proprio essere e sentire che ogni individuo ha diritto di manifestare senza alcun timore» ha affermato il candidato che ha aggiunto: «Condanno e respingo ogni forma di discriminazione per ragioni di orientamento sessuale. Non ho mai, e ripeto mai, espresso giudizi né valutato in modo di essere di una persona sulla base del suo orientamento sessuale».

Le frasi «riportate da “L’Espresso” le ho dette in un contesto di estrema goliardia ed hanno un significato sarcastico, paradossale, clamorosamente inverosimile, senza l’intenzione di offendere alcuno. L’intento di chi li ha estrapolate e diffuse a solo cinque giorni dalle urne ha un evidente e spregevole intento di mettere in ombra la mia persona come uomo, come professionista e come sindaco. In ultimo bisogna considerare che le liste che compongono la mia coalizione sono state aperte a tutte le identità, libertà ed espressione» ha concluso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Simona Aiello: «Credo che non avesse nessuna intenzione di offendere chi che sia»

«Io sono perfettamente d’accordo con le parole che ha detto il professore Alfano in quanto certe parole vanno contestualizzate» ha affermato invece Simona Aiello, docente di lettere all’Itis Marconi di Torre Annunziata e candidata al consiglio comunale con Fratelli d’Italia. «E soprattutto – ha aggiunto – mi sono battuta per tutta la vita per il rispetto della persona in quanto tale al di là di quella che può essere un’espressione di piacere, di gusto o di identità. Le identità vanno rispettate e fermamente credo che il pregiudizio verso qualcuno che si possa definire differente dagli altri, non sia nel dire una parola goliardica, ma sono altre cose come le azioni. Quindi credo che il professor Alfano non avesse nessuna intenzione di offendere chi che sia».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfano Sindaco (@carminealfano_sindaco)

Setaro

Altri servizi

Illecito utilizzo del click day per i migranti: spunta l’ombra del clan Cesarano

Alcuni indagati già condannati per l’appartenenza al clan camorristico Circa 2.500 istanze di ingresso di cittadini extracomunitari basate su dati inesistenti o falsificati sono emerse...

Castellammare di Stabia, agguato tra la folla: un fermato per tentato omicidio

La fuga dell’uomo durata pochi giorni. Il 54enne centrato da un solo proiettile perché l’arma si era inceppata Ferito al petto con un colpo di...