Pedinata e uccisa dall’ex compagno: a giudizio Salvatore Ferraiuolo

L’uomo ha confessato di aver ucciso la sua ex

Uccise la sua ex compagna Anna Scala e poi scaraventò il cadavere nel bagagliaio della sua auto: rinviato a giudizio. Il gip del tribunale di Torre Annunziata (Napoli) Mariaconcetta Criscuolo ha disposto il rinvio a giudizio per Salvatore Ferraiuolo, l’uomo che ha confessato di aver ucciso la sua ex compagna Anna Scala.

Pubblicità

Il femminicidio avvenne lo scorso 17 agosto a Piano di Sorrento. Ferraiuolo – ricostruirono i carabinieri nel corso delle indagini – appostò Anna Scala nei pressi della casa di un’amica della donna, la attese nei garage e la accoltellò a morte. L’uomo non si rassegnava alla fine della relazione tra i due. Anna Scala era già stata aggredita in passato, aveva denunciato e poi ritirato le accuse nei confronti dell’ex compagno.

Ieri, la Procura di Torre Annunziata (procuratore Nunzio Fragliasso, aggiunto Giovanni Cilenti, sostituto Ugo Spagna, in aula il pm Matteo De Micheli) ha formalizzato la richiesta di rinvio a giudizio. La prima udienza del processo è stata fissata per l’11 settembre in Corte d’Assise a Napoli. Il Comune di Piano di Sorrento, su espressa volontà del sindaco Salvatore Cappiello, si è costituito parte civile con l’avvocato Amedeo Pisanti accanto alla figlia Maria, che sarà assistita dall’avvocato Salvatore Esposito.

Setaro

Altri servizi

Inquinamento del fiume Sarno, sequestrata azienda nel Salernitano

Si occupa di commercio all’ingrosso di prodotti chimici Inquinamento del fiume Sarno, sequestrata industria di lavorazione gas. I militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Mercato...

Traffico internazionale di droga: condannato l’ex boss Raffaele Imperiale

Il verdetto per 20 imputati: condanna anche per Bruno Carbone Traffico internazionale di droga: nuova pesante condanna per il potente narcotrafficante Raffaele Imperiale, disposta la...