Musicista ucciso a Napoli, cominciata l’autopsia al Secondo Policlinico

Mercoledì camera ardente per l’ultimo saluto

E’ iniziato intorno alle 14, nell’obitorio del Secondo Policlinico di Napoli, l’esame autoptico sul corpo del 24enne Giovanbattista Cutolo, ucciso con tre colpi d’arma da fuoco all’alba del 31 agosto scorso, in piazza Municipio, durante una rissa scoppiata per futili motivi (uno scooter parcheggiato male). Poco prima c’è stato il conferimento dell’incarico al medico legale Gianluca Auriemma al quale gli inquirenti hanno chiesto di eseguire gli accertamenti.

Pubblicità

L’avvocato Claudio Botti, che difende la famiglia di Cutolo, e il collega Davide Piccirillo, che invece difende il 17enne reo confesso dell’omicidio, hanno deciso di non avvalersi di un consulente di parte. L’esame, secondo quanto si è appreso, dovrebbe concludersi in circa due ore. La famiglia del musicista ha chiesto l’autorizzazione alla cremazione del corpo.

Proseguono intanto i preparativi per il funerale che si terrà mercoledì prossimo alle 15 presso la Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli. La messa sarà presieduta da mons. Domenico Battaglia. Nello stesso luogo, alle 14, sarà allestita una camera ardente per consentire, a chi lo volesse, di salutare il musicista ucciso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Anticiclone africano in arrivo in Italia: picchi da 40° nei prossimi giorni

Giornate roventi previste per giovedì e venerdì Un anticiclone africano sta per conquistare la quasi totalità dell’Italia facendo schizzare le temperature fin quasi 10°C sopra...

Hacker, droni e sommergibili: le mafie sempre più agguerrite

Creano banche online per riciclare denaro Utilizzano droni e sommergibili radiocomandati per trafficare in droga e armi, assoldano i migliori hacker del mondo, agiscono con...