Assegni falsificati o clonati, sgominata la gang: 8 indagati nel Napoletano

Sequestrati beni per 750 mila euro

Sgominata dalla Polizia una banda specializzata in truffa, riciclaggio, sostituzione di persona e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Otto le persone destinatarie di ordinanze. Le indagini sono partite nell’aprile del 2018, quando uno degli indagati fu sorpreso in un ufficio postale campano mentre tentava di incassare un assegno di 100 mila euro con documenti falsi. I successivi accertamenti hanno svelato l’esistenza della banda attiva soprattutto nell’area nolana.

Pubblicità

Il sodalizio era specializzato in sottrazione, clonazione-falsificazione e successivo incasso di assegni bancari e circolari, per un ammontare pari a circa sette milioni di euro. Quattro indagati sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, due alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, uno alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Per un direttore di banca, invece, è stata disposta, per la durata di un anno, la misura del divieto di svolgere attività professionali nel settore bancario e dell’intermediazione immobiliare e di ricoprire uffici direttivi. Eseguiti sequestri preventivi di somme di danaro e di beni per l’ammontare di 750 mila euro. Nell’ambito della medesima operazione risultano indagate altre quindici persone.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Torre Annunziata, Sangiuliano: «Città importante, serve cambiamento e qualità politica»

Il ministro della Cultura ha visitato centro storico e periferie Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano questa mattina ha visitato il centro storico di Torre...

Sfruttamento della prostituzione: 11 misure cautelari nel Salernitano

Gestivano otto case d'appuntamento e 2 night club I carabinieri di Salerno hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali e reali emessa...