Castellammare di Stabia, uccisero un affiliato al clan rivale: 2 arresti dopo 18 anni

Gli arrestati sono accusati dell’omicidio di Vincenzo De Maria e del tentato omicidio di Massimo Massa

Due persone sono state arrestate dai carabinieri di Torre Annunziata per un omicidio avvenuto 18 anni fa a Castellammare di Stabia. I due sono indiziati del reato di omicidio di Vincenzo De Maria e del tentato omicidio di Massimo Massa, aggravati dalla finalità di agevolare il clan D’Alessandro, operante in Castellammare di Stabia.

Pubblicità

In particolare, l’uccisione di De Maria, avvenuta l’8 maggio 2005, sarebbe stata decisa dal clan – così come hanno ricostruito gli investigatori – per eliminare un esponente del gruppo avverso degli Omobono-Scarpa, in parte costituito da scissionisti, di cui faceva parte la vittima. Le indagini sono state condotte dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Stoccaggio illecito di rifiuti: 103 persone denunciate e 2 in arresto

Controlli in tutta Italia: al setaccio 33 province Vasta operazione della Polizia di Stato sul territorio nazionale per il contrasto all’illecito stoccaggio e smaltimento di...

Accoltella il padre per difendere la madre in una lite: 17enne arrestato

Il ragazzo agli agenti: «Non ce la facevo più» Ha accoltellato il padre probabilmente per difendere la madre. È accaduto a Caserta, dove un 17enne...