Caso Cospito, Carlo Nordio: «Magistratura sovrana, noi non possiamo intervenire»

ll ministro: «Aspettiamo decisione della Corte di Cassazione»

«Sull’applicazione del 41 bis effettuata a suo tempo da Cartabia il detenuto ha fatto ricorso al Tribunale di sorveglianza che ha rigettato il ricorso confermando con una motivazione molto articolata il 41 bis». Lo ha detto il ministro della Giustizia Carlo Nordio in conferenza stampa a Palazzo Chigi

Pubblicità

«Contro questa decisione è stato proposto ricorso per Cassazione, che aveva fissato l’udienza per aprile poi, a seguito di una richiesta, ha anticipato l’udienza che si terrà a marzo. Qui va detto subito che la magistratura è assolutamente sovrana e il ministero non può minimanente intervenire. Dobbiamo aspettare la decisione della Corte di Cassazione».

«Il 41 bis non si tocca. Possono essere cambiate le condizioni di detenzione in relazione allo sciopero della fame? No, per una ragione molto semplice. Se noi accedessimo a questa interpretazione, noi domani potremmo trovarci davanti tutti i mafiosi che stanno al 41 bis che attuando lo stesso procedimento metterebbero lo Stato nelle condizioni di decidere esattamente come avremmo fatto nei confronti di Cospito» ha aggiunto il ministro della Giustizia.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Piano Mattei, Sangiuliano incontra la ministra della Cultura della Nigeria

Concordate iniziative per rafforzare gli scambi Il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha incontrato stamattina a Venezia la Ministra dell’Arte, della Cultura e dell’Economia creativa...

Avellino, l’ex sindaco Festa intercettato: «Dove c’è gusto non c’è perdenza»

Gianluca Festa è accusato di «sollecitazioni illecite» «Dove c'è gusto non c'è perdenza» dice il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, a uno degli imprenditori che...