Progettavano l’omicidio di un pusher: arrestato il nipote di un ras di Fuorigrotta

I due avevano stabilito la loro base in un hotel

E’ nipote di Francesco Iadonisi, elemento di vertice dell’omonimo gruppo camorristico diel quartiere Fuorigrotta di Napoli, uno dei due rapinatori di Rolex e pusher arrestati dai carabinieri di Aversa (Caserta): si tratta di Enzo Iadonisi, 38enne con precedenti, finito in carcere insieme con il complice incensurato Giuseppe Ciotola, 24 anni, presi lo scorso 2 ottobre nel corso di un blitz in una stanza di albergo in località Varcaturo di Giugliano in Campania, hinterland a nordo del capoluogo partenopeo.

Pubblicità

Il blitz dei militari ha evitato almeno un omicidio se si considera che, durante l’attività investigativa, gli investigatori sono riusciti a intercettare conversazioni con chiari riferimenti ai loro intenti futuri, finalizzati a scalare posizioni nell’ambiente criminale nel Napoletano («io e te Peppe usciamo con quella cosa mitragliamo dieci macchine…»).

I due avevano stabilito la loro base in un hotel del Napoletano anche per tenersi lontani dagli scontri in atto a Fuorigrotta che vedono protagonisti gruppi camorristici rivali. Nella stanza di albergo perquisita dai carabinieri dopo il blitz, sono stati trovati droga, denaro, un revolver Smith & Wesson ma soprattutto dei cellulari grazie ai quali è stato possibile capire che la coppia aveva a disposizione una mitraglietta.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Negli archivi dei telefoni sono state trovate le foto raffiguranti le entrambe le armi, sul letto, e anche le foto dei Rolex che Iadonisi e Ciotola rubavano per finanziare l’acquisto della sostanze stupefacente da spacciare. Non è escluso, inoltre, che i due consumassero a loro volta la droga.

Davanti all’hotel dove avevano stabilito la loro base, dove spacciavano e dove sono stati anche arrestati, è stato trovato lo scooter utilizzato per la rapina messa a segno lo scorso agosto a Lusciano, durante la quale le due vittime, una coppia, sono rimaste ferite da un colpo di pistola esploso dai rapinatori.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

A bordo della sua minicar si scontra con un’auto: 16enne gravissimo

L'incidente è avvenuto all'una della scorsa notte È ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione del «Moscati» di Avellino un sedicenne di Monteforte Irpino...

Potenziamento trasporto pubblico locale a Caivano, incontro in Prettura

Air Campania spa ha assicurato l’estensione del servizio Il potenziamento del trasporto pubblico locale a Caivano è stato il tema della riunione convocata stamane dal...