Federproprietà Napoli

Vincenzo De Luca: «Lunedì inaugurazione impianto per il trattamento delle ecoballe a Giugliano»

Pubblicità

I comitati ed alcuni cittadini hanno annunciato un sit in

«Inauguriamo lunedì un grande impianto a Giugliano per il trattamento delle ecoballe di rifiuti. Non dimentichiamo che uno degli obiettivi principali della Regione è l’eliminazione di 5 milioni di tonnellate di ecoballe». Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca sull’appuntamento Facebook del venerdì.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Negli ultimi tre anni – ha dett De Luca – il mercato si è sconvolto e nessun Paese ha accettato più rifiuti dall’Italia, quindi le situazioni restano complicate ma si va avanti. L’impianto di Giugliano fa la vagliatura di materiale riciclabile, recupera plastca, materale ferroso e vetro e poi elimina le ecoballe. Faremo lavoro su 400-600.000 tonnellate di ecoballe l’anno, in tempo medio risolviamo con questo impianto problema ecoballe della Regione avremo fatto altro miracolo».

«Non so chi avrebbe raggiunto questo obiettivo, le ecoballe ce le saremmo tenute nei secoli. A Napoli nella zona orientale aspettiamo il primo impianto di compostaggio della città a inizio anno prossimo. La Campania diventa il primo esempio di ciclo rifiuti ambientalmente avanzato, senza nuovi impianti di termovalorizzazione».

Immediata è scattata la protesta. L’impianto sarà allocato nell’ex centrale elettrica di Ponte Riccio. I comitati ed alcuni cittadini hanno annunciato un sit in, durante la mattinata, al corso Campano dinanzi alla sede del Comune per poi spostarsi a Ponte Riccio. Nel nuovo impianto saranno spacchettate le ecoballe che negli anni dell’emergenza rifiuti sono state depositate nel sito di Taverna del Re, che dista da Ponte Riccio alcuni chilometri. Intanto, riferisce l’Ansa, come segno di protesta alle finestre e ai balconi di alcune abitazioni sono stati esposti drappi bianchi.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Super Sud, un tuffo nella storia: Dalle Due Sicilie all’Italia 443milioni di lire oro, gli altri 8 Stati insieme solo 223

Il Regno delle Due Sicilie (vedi tab.1) contribuì con le proprie risorse finanziarie in maniera sostanziosa alla formazione dell’erario nazionale dell’Italia unificata. Di tutte...

Santa Maria Capua Vetere, Cerreto (FdI): «Solidarietà alla Polizia Penitenziaria»

«Quelle rivolte eterodirette per indurre il governo e il ministro Buonafede a varare il decreto svuota carceri del quale hanno beneficiato centinaia di boss...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook