Federproprietà Napoli

Napoli, turisti francesi aggrediti durante la notte per una tentata rapina

Pubblicità

I due sono stati curati al Vecchio Pellegrini

Due turisti francesi sono stati aggrediti la scorsa notte a Napoli nel corso di una tentata rapina. Entrambi hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici dell’ospedale “Vecchio Pellegrini” ma le loro condizioni non destano preoccupazione. Il fatto è accaduto, intorno alle 3, ai Quartieri Spagnoli. I due facevano parte di una comitiva che all’improvviso è stata avvicinata da due individui a bordo di uno scooter.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I malviventi armati di pistola, prima hanno esploso a scopo intimidatorio dei colpi d’arma da fuoco (probabilmente a salve) e poi hanno tentato di sottrarre un costo orologio ad una donna di 32 anni, proveniente da Parigi. Durante la colluttazione è stato aggredito anche uno degli amici della vittima – un suo coetaneo e connazionale – che nel tentativo di proteggere la ragazza è stato colpito alla testa probabilmente con il calcio di una pistola.

Trasportati al pronto soccorso dell’ospedale “Vecchio Pellegrini”, entrambi hanno rifiutato il ricovero e sono stati dimessi. La donna ha riportato una frattura della clavicola sinistra: dovrà stare a riposo per 30 giorni. L’altra persona, invece, un trauma cranico non commotivo con abrasioni. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia Napoli centro che non hanno rinvenuto bossoli sul selciato.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Contrabbando sigarette: Finanza sequestra 9 quintali di “bionde”

Un arresto a Napoli e una denuncia a Torre Annunziata Oltre 9 quintali di sigarette di contrabbando sequestrate, insieme con diversi automezzi e un deposito,...

Conte sul Mes in bilico tra Pd e M5S. Intanto in Campania primo assaggio di campagna elettorale

Mentre a Roma Pd e M5S si scontrano sul Mes, mettendo sempre più in bilico il governo Conte, la Campania diventa protagonista. Infatti, in...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook