Ambiente: Arpac, tornato balneabile il mare di Licola

Dopo i parametri oltre le soglie di metà agosto

Lo scorso 23 agosto Arpac ha effettuato, ai sensi della normativa, prelievi supplementari nel comune di Pozzuoli, anche nel tratto di mare denominato “Lido di Licola”, dopo che i precedenti controlli, effettuati in data 16 agosto, avevano registrato la non conformità del campione prelevato in questa località, nell’ambito dei prelievi di routine previsti dal calendario regionale.

Pubblicità

Gli ulteriori campionamenti, effettuati nuovamente nel punto di routine e in quattro punti situati, rispettivamente, a cinquanta e a cento metri a sinistra/destra del punto di routine, i cui esiti sono disponibili oggi, hanno evidenziato il rientro dei parametri microbiologici (Escherichia coli ed Enterococchi intestinali) nei limiti di legge.

“Pur avendo esaurito, con tali prelievi, il calendario dei controlli ordinari di agosto delle acque di balneazione – controlli ordinari che saranno riavviati nei primi giorni di settembre – i mezzi nautici dell’Agenzia continueranno a operare in questi giorni attività  di monitoraggio delle acque costiere, potendo pertanto procedere a campionamenti in emergenza nel caso di avvistamenti di anomalie o di alterazioni dell’aspetto delle acque”, si legge in una nota.

Setaro

Altri servizi

Ex Ilva, il ministro Urso: ingresso nuovi partner entro il 2024

Incontro con la vicepresidente della Commissione Ue per il prestito ponte da 320 milioni di euro Per Acciaierie d’Italia inizia la fase due: creare le...

In carcere a Poggioreale a 92 anni, il garante: «non difende la vita ma accelera la morte»

L'uomo finirà di scontare la pena nel 2027 Ha 92 anni e il suo fine pena è nel 2027, quando avrà 95 anni. È uno...