Il Movimento 5 Stelle non vota la fiducia: Draghi al Quirinale da Mattarella

Il decreto Aiuti a Palazzo Madama ha ottenuto 172 sì e 39 no

Un copione già annunciato, a Palazzo Madama, dove il Movimento 5 Stelle si è mosso compatto rispetto alla decisione di non partecipare al voto sulla fiducia chiesta dal governo al dl Aiuti. Al termine delle due chiame l’Aula del Senato ha confermato la fiducia al governo posta sul decreto. Come previsto i sì sono stati 172, i no 39, nessun astenuto. Il M5s non ha partecipato al voto risultando assente alla prima e alla seconda chiama.

Pubblicità

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi ha lasciato palazzo Chigi, quando in Senato era in corso la seconda chiama, e ha raggiunto il Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Fallito dunque il tentativo di mediazione in extremis del ministro Federico D’Incà dopo un confronto con il premier Mario Draghi il quale ha indicato come unica via percorribile la richiesta di fiducia al Senato su cui il Movimento 5 Stelle non ha votato come annunciato ieri dal leader Giuseppe Conte.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Strage in famiglia nel Palermitano, Kevin ha provato a difendersi con tutte le sue forze

Il 16enne ucciso durante un folle esorcismo Ha tentato di difendersi Kevin Barreca, il 16enne ucciso, durante un folle esorcismo dal padre, dalla sorella e...

Istituzioni da riformare. Dopo il covid cambiati i paradigmi della democrazia

Un dpcm può assumere forza di legge, e provocare una sorta di cancellazione della certezza del diritto e di conflittualità permanente Lo stato di crisi...