Federproprietà Napoli

Ucraina, missili russi su di un condominio: 18 persone uccise a Odessa

Pubblicità

Due delle vittime sono bambini

Almeno 18 persone sono state uccise a Odessa, in Ucraina, dopo che due missili russi nelle prime ore del giorno hanno colpito un condominio a più piani e un centro ricreativo nella città portuale nelle prime ore di venerdì. Due delle vittime sono bambini, mentre i feriti sono 30, dichiara Kyrylo Tymoscehnko vice del capo dell’ufficio presidenziale ucraino, in un post su Telegram.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Un aereo strategico ha compiuto un attacco missilistico dalla regione del Mar Nero. Un missile ha colpito un edificio residenziale di nove piani e un altro un centro ricreativo nel distretto di Belgorod-Dinestrovski», riferisce un comunicato ufficiale, citato da Unian. L’attacco avviene all’indomani del ritiro russo dalla strategica isola dei Serpenti nel Mar Nero, che segna un importante successo per gli ucraini.

Le forze armate ucraine hanno emesso un avviso esortando i residenti a cercare riparo dopo che tre esplosioni e allarmi di raid aerei sono stati sentiti poco prima dell’una di notte, ora locale.

Le forze ucraine: «Il nemico sta concentrando i suoi sforzi nell’accerchiamento delle nostre truppe nella regione di Lysychansk»

Intanto, «i militari russi stanno cercando di prendere il controllo del tratto dell’autostrada Bakhmut-Lysychansk in direzione Lysychansk, ma non ci stanno riuscendo», secondo il riepilogo mattutino dello Stato maggiore delle Forze armate ucraine, che aggiunge che «gli invasori stanno bombardando le posizioni ucraine con artiglieria e razzi nelle aree degli insediamenti di Siversk, Bilogorivka, Lysychansk e Vovchoyarivka. Il nemico sta concentrando i suoi sforzi principali nell’accerchiamento delle nostre truppe nella regione di Lysychansk da sud e da ovest, stabilendo il pieno controllo della regione di Luhansk. Conduce operazioni d’assalto con l’obiettivo di bloccare il supporto logistico delle nostre unità. Allo stesso tempo, il nemico ha intensificato le operazioni di combattimento nella direzione di Kramatorsk».

Leggi anche:  Alluvione nel Nolano, sindaco: "Denuncia e diffida alla Regione"
Pubblicità

Nella direzione di Slavyansk, le truppe russe «continuano a condurre la difesa, a riorganizzarsi e cercare di migliorare la posizione tattica», effettuando «bombardamenti di artiglieria sulle posizioni delle forze armate vicino a Dolyna, Mazanivka, Dibrivny, Hrushuvaha, Adamivka, Husarivka e Ivanovka».

«In direzione di Bakhmut – prosegue il rapporto – il nemico sta bombardando con l’artiglieria le aree degli insediamenti di Berestov, Yakovlivka, Vidrodzhenny, Mayorsk e Vugledarska. Sta cercando di migliorare la posizione tattica in direzione dell’insediamento di Pokrovske, ma non ci riesce».

Nelle direzioni «Avdiyiv, Kurakhiv, Novopavliv e Zaporizhzhya, ha bombardato le nostre posizioni con canne e artiglieria a razzo lungo la linea di contatto. Nella direzione di Kharkiv gli invasori hanno concentrato gruppi di truppe del distretto militare occidentale, stanno difendendo linee precedentemente occupate e stanno sistematicamente bombardando le nostre unità di difesa per limitare le nostre azioni. In direzione Sud Buz , il nemico ha continuato a bombardare con mortai, canne e artiglieria a reazione nelle aree degli insediamenti Potemkine, Berezneguvate, Partyzanske, Kiselyvka, Shevchenko, Tavriyske».

Zelensky: «Situazione nel Donbass rimane estremamente difficile»

Nel suo discorso serale di ieri, il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha dichiarato che la situazione nel Donbass rimane «estremamente difficile». Nel Donbass è attualmente in corso un’offensiva attiva delle truppe russe su Lysychansk. Secondo il capo dell’amministrazione statale regionale di Luhansk Serhiy Haidai, Lysychansk è l’ultimo avamposto della regione di Luhansk. I combattimenti continuano attorno alla città.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Puglia, soldi incassati dal Cup ma non versati: indagati tre dipendenti Asl di Bari

Tre dipendenti 'infedeli' della Asl di Bari in servizio a Ruvo di Puglia si sarebbero appropriati di oltre 16mila euro incassati dal Centro unico...

Rilancio del Sud, la ricetta del premier Draghi: maggior capacità di spesa e opere pubbliche

Più fondi, maggior capacità di spesa e il completamento delle opere per il rilancio del Sud. Questa la ricetta esplicata dal premier Mario Draghi...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook