Federproprietà Napoli

Napoli, schianto in scooter: muore a 19 anni talento della canoa azzurra

Pubblicità

Era stato bronzo agli Europei Under 21 in Normandia

Lutto nel mondo dello sport napoletano. Il 19enne Antonio Marino, medaglia di bronzo agli Europei under 21 di canoa polo disputati lo scorso settembre in Normandia, è morto a seguito di un incidente stradale avvenuto in viale Antonio Dohrn, sul lungomare di Napoli. Il giovane è caduto dal motorino ed è morto dopo dieci giorni di coma indotto.

Pubblicità Federproprietà Napoli

“Profondo cordoglio” viene espresso dal Circolo nautico Posillipo “a nome del presidente Filippo Parisio, del Consiglio direttivo, dello staff tecnico, dirigenziale e di tutti gli atleti”. Il circolo rossoverde esprime vicinanza “alla famiglia di Antonio, ai suoi compagni di squadra e alla sua allenatrice Francesca Ciancio in questo terribile momento”. Anche la Federazione italiana Canoa Kayak ha espresso “cordoglio alla famiglia di Antonio Marino, canoista diciannovenne del Circolo Nautico Posillipo e atleta azzurro della nazionale Under 21 di canoa polo”.

Il presidente Luciano Buonfiglio dichiara: “E’ scomparso un giovane e promettente atleta ma soprattutto un ragazzo che amava lo sport e la vita. Ci mancherà profondamente la sua vitalità ed il suo sorriso. Che possa arrivare alla famiglia e ai suoi cari tutto l’affetto del mondo canoa”.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, Speranza: «Da oggi tutta Italia in zona bianca, piccoli passi sulle mascherine». Ma De Luca continua con il terrore

Per il presidente della Regione sono troppe le persone che parlano sull'emergenza Covid ma non disdegna di aggiungere anche la sua voce al coro. L'emergenza...

Il Cremlino attacca l’Europa: «Dialogo? Quando si riprenderanno dalla sbornia americana»

Mosca: «Realizzeranno finalmente che dovranno prendersi cura del futuro del nostro continente» «Quando gli europei si riprenderanno dalla sbornia da bourbon americano, e realizzeranno finalmente...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook