Federproprietà Napoli

L’ira di Grillo sul MoVimento: «Qualcuno non crede più nelle regole del gioco?»

Pubblicità

Dopo giorni di silenzio il comico genovese alza la voce

Giorni intensi per il Movimento 5 Stelle, le polemiche tra il presidente Conte e il ministro Luigi Di Maio non si spengono e, dopo l’intervento di ieri del Consiglio Nazionale, oggi a parlare è Beppe Grillo, in un post pubblicato sul suo blog. Alza la voce e tenta di riportare la barra a dritta. «La luce del sole è il miglior disinfettante. Luce sia, dunque, sulle nostre ferite, sulla palude e sull’oscurità. Qualcuno non crede più nelle regole del gioco? Che lo dica con coraggio e senza espedienti. Deponga le armi di distrazione di massa e parli con onestà» scrive.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Quando il MoVimento fece i primi passi – continua – Steve Jobs chiese agli studenti di Stanford di accettare la morte come agente di cambiamento della vita e disse loro “ora il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano da oggi, diventerete gradualmente il vecchio e verrete spazzati via. Scusate se sono così drastico, ma è vero”. La sua Apple è oggi diventata la più grande impresa del mondo e la Silicon Valley resta la culla dell’innovazione tecnologica. Ma nella vicina Arizona c’è anche una foresta pietrificata da milioni di anni. Siamo tutti qui per andarcene, comunque, ma possiamo scegliere di lasciare una foresta rigenerata o pietrificata» conclude.

Chiaro il riferimento a Luigi Di Maio che è nel Movimento da sempre. Parole che potrebbero significare anche la contrarietà del comico genovese al terzo mandato dei parlamentari. Certo è che Grillo, dopo giorni di rimuginamenti, non le ha mandate a dire. Voci ben informate parlano di un Grillo inalberato, molto inalberato per come è stata gestita la polemica, per come i «panni sporchi» siano stati «lavati» in pubblico e non «in famiglia». Basterà l’intervento dell’«illuminato» (come viene chiamato dai grillini) per mettere una pietra sulle diatribe? Molto probabilmente no, perché il limite è stato superato e la scissione potrebbe già essere una realtà. Intanto le prossime politiche si avvicinano e il rischio dello zero virgola è sempre più concreto.

Leggi anche:  Comunali 2022, ai ballottaggi in Campania vince il centrosinistra

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Maltempo, cede sede stradale sull’alveo: tragedia sfiorata nel Nolano

I lavori di rifacimento sono terminati 10 giorni fa Torna a piovere con una certa intensità e tornano i problemi. Nel primo pomeriggio di ieri...

Scontri e proteste arrivano sotto al Parlamento. Salvini invoca le riaperture ma intanto non molla il Copasir

Le prime proteste dell’era Draghi. Dopo aver dichiarato che ormai è giunto il tempo cui bisogna dare più di quanto si chiede, il governo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook