Federproprietà Napoli

Comunali, spoglio a rilento in Campania. Verso la riconferma i sindaci di Portici e Somma Vesuviana

Pubblicità

Scrutinata una piccola parte dei seggi nei comuni superori ai 15mila abitanti

Non si è ancora concluso lo spoglio delle amministrative nei comuni della Campania superiori ai 15mila abitanti chiamati ieri al voto. Alle 20, secondo i dati riportati sul sito del Viminale, in questi centri è stata scrutinata una piccola parte dei seggi.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Indicazioni di tendenza significative vengono però da Portici e Somma Vesuviana, dove i sindaci uscenti Vincenzo Cuomo (Pd + civiche) e Salvatore Di Sarno (M5s + civiche) sono in forte vantaggio sugli avversari e si avviano a una vittoria al primo turno. In vantaggio e sopra il 50% al momento anche il candidato Pd-M5s a Nola, Carlo Buonomo, tallonato però da Maurizio Barbato.

«Si profila un risultato straordinario che premia il lavoro intenso di una amministrazione comunale che in questi cinque anni ha saputo trovare soluzioni ai problemi dei cittadini senza attardarsi in sterili e puerili polemiche» ha affermato Vincenzo Cuomo, commentando i primi risultati dai seggi. «E’ la vittoria della gente che ha voluto un percorso di crescita della nostra città sempre più protesa a diventare una grande comunità», ha aggiunto Cuomo.

In provincia di Avellino eletti 14 nuovi sindaci

Eletti, invece, nuovi sindaci nei 14 comuni della provincia di Avellino. A Solofra, oltre dodici mila abitanti, dopo un lungo testa a testa Nicola Moretti, assessore della giunta uscente, ha battutto per 90 voti Antonello D’Urso, sostenuto da liste civiche. Terza in graduatoria Maria Luisa Guacci, candidata sindaco del Pd e destinata a succedere dopo due mandati al sindaco uscente, Michele Vignola. Ad Atripalda, 10.926 abitanti, staffetta tra il sindaco uscente, Giuseppe Spagnuolo, battuto da Paolo Spagnuolo, che lo aveva preceduto al vertice del comune della valle del Sabato fino al 2017.

Leggi anche:  Giorgia Meloni: «Governare è una maratona, non servono misure spot»
Pubblicità

A Grottaminarda, 8.297 abitanti, Marcantonio Spera, sostenuto dal Pd provinciale, ma non dal circolo cittadino dei democratici, ha prevalso sullo sfidante Vincenzo Barrasso. In due comuni, Capriglia e Flumeri, i rispettivi sindaci, non essendo presenti altre liste, sono stati eletti dopo aver battuto il quorum. L’affluenza al voto si è fermata al 67,6% degli oltre 62 mila aventi diritto.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Portici, colpo d’arma da fuoco tra la folla: ferita a una gamba una 43enne

Era seduta davanti a una boutique Era seduta su una sedia, davanti a una boutique a Portici, comune della provicina di Napoli. Da una moto...

A Napoli è «guerra di sguardi»: tre ragazzini feriti durante la movida

È allarme violenza minorile «Una guerra di sguardi». Luigi Riello, procuratore generale della Repubblica di Napoli, aveva usato questa frase, l’altro giorno, per spiegare a...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook