Federproprietà Napoli

Vecchi dissapori familiari sfociano in lite: colpito a coltellate a Caserta, è in fin di vita

Pubblicità

Un 59enne è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio

E’ in fin di vita un cittadino ucraino ferito, la scorsa notte, a coltellate nel corso della notte scorsa a Caserta. Il presunto responsabile è un cittadino italiano, di 59 anni, che è stato fermato dalla polizia: l’uomo ora si ritrova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa dell’udienza di convalida. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori i due la scorsa notte si sono incontrati per caso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Sembra che tra di loro ci fossero dissapori per vicende familiari. Dalle parole ai fatti il passo è stato breve: prima qualche parola di troppo poi è comparso un coltello. Ad avere la peggio è stato lo straniero è stato ferito al braccio e al petto.

Quando la polizia è giunta sul posto l’ucraino era riverso a terra, privo di sensi. Ricevute le prime cure del personale del 118, a causa della gravità delle ferite, è stato portato d’urgenza all’ospedale di Caserta. Il coltello utilizzato per il ferimento è stato ritrovato dai poliziotti della Mobile è stato trovato in un cestino dei rifiuti, poco lontano dal luogo dell’aggressione. Il 59enne italiano è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, chiude anche la galleria ‘Quattro Giornate’: ai napoletani non resterà che volare

Vergogna senza fine dopo la "cura" de Magistris che ha ridotto a zero la manutenzione delle arterie stradali e che sta portando al collasso...

Armando Cesaro fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura? Acque agitate per Conte tra rischio regionali e mancato accordo su Mes

Appuntamento oggi a Napoli alle ore 12 nella sede del Coordinamento regionale di Forza Italia, dove il capogruppo dei forzisti alla Regione Campania, Armando...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook