Federproprietà Napoli

Rapina al ristorante con Kalashnikov, preso il terzo uomo: puntò l’arma sui clienti | Video

Pubblicità

Si tratta di un 23enne napoletano

Puntarono anche un Kalashnikov contro i clienti, tra cui un bimbo di tre anni, del ristorante ‘Un posto al sole’ di Casavatore (Napoli). Dopo i due arresti di novembre scorso, i carabinieri hanno individuato anche anche il terzo uomo; era quello che impugnava il fucile a canne mozze.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Si tratta di un 23enne, napoletano. La sera del 9 ottobre 2021, alle ore 22.45, due uomini travisati e armati di fucile sovrapposto ed un kalashnikov, fecero una irruzione nel ristorante, mentre un terzo complice li attendeva all’esterno dell’esercizio a bordo di uno scooter T-Max.

I rapinatori, incuranti della presenza di minori tra i commensali, puntando le armi contro le vittime, si impossessarono degli orologi di noti marchi e dei monili, sia di alcuni avventori che dello stesso proprietario dell’attività commerciale, per poi darsi successivamente alla fuga. Il tutto fu ripreso dalla telecamere.

Ed è proprio grazie alle analisi delle immagini catturate dal sistema di videosorveglianza installato nell’esercizio commerciale, all’attività tecnica di intercettazione telefonica e telematica, ai riscontri sul territorio e all’interrogatorio di numerose persone informate sui fatti, si è arrivati all’individuazione dei tre.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Bonus edilizia: imprenditori, tecnici e operai in corteo a Napoli

Schifone (Federproprietà): «Governo e banche devono intervenire per salvare imprese, operai e proprietari» Oltre mille tra imprenditori edili, tecnici ed operai hanno manifestato questa mattina...

La ‘tagliola’ affossa il ddl Zan, la corsa si ferma al Senato

L'Aula del Senato ha approvato la proposta della Lega e di FdI sulla cosiddetta 'tagliola' che in sostanza decreta lo stop della legge contro...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook