La guerra dei brevetti, la Hbw-Human Brain Wave: «Copiato il nostro Sistema Rigenera»

Un dispositivo in grado di riparare attraverso micro-innesti i tessuti danneggiati

Il furto del brevetto di una metodica all’avanguardia nella medicina rigenerativa: parla di questo un esposto presentato alla Procura di Torino da una società di Candiolo (Torino), la Hbw-Human Brain Wave, che opera nelle biotecnologie e che ha i propri laboratori nel quartiere napoletano di Posillipo.

Pubblicità

Al centro della questione, come raccontato nei giorni scorsi da Panorama e dal Corriere della Sera, c’è il «Sistema Rigenera», un dispositivo in grado di riparare attraverso micro-innesti i tessuti danneggiati. L’azienda, tutelata dall’avvocato Alexandro Maria Tirelli, presidente delle Camere penali del diritto europeo e internazionale, e guidata da Antonio Graziano, denuncia l’apparizione nei mercati internazionali di apparecchi prodotti a sua insaputa, e ipotizza un furto del know-how e la contraffazione del brevetto.

Nel 2018 una società turca mise in commercio un prodotto analogo che, secondo l’esposto era stato assemblato con materiale proveniente da un’azienda partner di Hbw. Nel raggiro, scrivono gli organi di stampa, avrebbero avuto un ruolo una società irlandese e un’altra con sede a Miami. Nell’esposto, l’avvocato Tirelli ipotizza i reati di associazione per delinquere e ricettazione.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Campi Flegrei, Sangiuliano a Pozzuoli: «La prima cosa è occuparsi delle persone»

Il ministro: «Per i beni culturali al momento non si evidenziano criticità» Il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, si è recato oggi a Pozzuoli per...

Migranti, Italia e altri 14 Paesi Ue: «Nuove misure per fermare gli arrivi»

Chiedono la creazione di hub esteri per il rimpatrio Il nuovo Patto sulla migrazione e l’asilo non fa tempo ad essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...