Federproprietà Napoli

Portici, condannati i genitori del neonato ustionato: 6 anni a testa

Pubblicità

Assolti dal reato di maltrattamenti pluriaggravati

La sesta sezione penale del Tribunale di Napoli (presidente Pellecchia) ha condannato a sei anni di reclusione Concetto Bocchetti e Alessandra Terracciano, 46 e 36 anni, i genitori biologici del piccolo Vincenzo, il bimbo venuto alla luce in un’abitazione di Portici, in provincia di Napoli il 16 marzo dello 2021 e trovato in fin di vita pochi giorni dopo la nascita, con evidenti segni di ustione. I giudici hanno inflitto a ciascuno 4 anni per l’abbandono di minore e 2 anni per lesioni riqualificate in colpose e gravissime.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Gli imputati sono assolti dal reato di maltrattamenti pluriaggravati in relazione alla quale gli inquirenti (sostituti procuratori di Napoli De Renzis e de Cristofaro) avevano chiesto 15 anni per Bocchetti e 12 per Terracciano, per quest’ultima in considerazione del vizio parziale di mente. Gli imputati sono stati difesi dagli avvocati Fabio Della Corte, per Bocchetti, e Fabio Martullo, per la Terracciano.

Oggi, prima dell’inizio della camera di consiglio, erano previste le repliche dei pm alle arringhe dei difensori. I magistrati però hanno deciso di rinunciare. Nell’aula 411 era presente solo Bocchetti. «Interporremo appello – dicono gli avvocati Della Corte e Martullo – in quanto riteniamo che non sia sussistente neppure il reato di abbandono. Il vizio parziale di mente è stato riconosciuto per la Terracciano ma in forma ‘minus valente’ e questo non ha influito nel calcolo della pena».

Il sindaco Cuomo: «Vincenzino ha trovato una famiglia e dei veri genitori»

«Siamo di fronte a una vicenda tristissima nella quale non ci sono né vincitori né vinti, ma solo vittime e soprattutto violenza su un neonato, quella subìta dal piccolo Vincenzo» dichiara, in una nota, il sindaco di Portici (Napoli), Vincenzo Cuomo, che commenta la condanna. «L’unica soddisfazione – conclude Cuomo – è che Vincenzino ha trovato una famiglia e dei veri genitori che gli hanno restituito quell’amore e quel calore che inizialmente gli erano stati negati».

Leggi anche:  Disinquinamento del fiume Sarno, consegnati i lavori per il risanamento dei collettori a servizio di sei comuni
Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Palermo, traffico di stupefacenti con la benedizione dei boss: 15 arresti

Traffico di stupefacenti con la benedizione dei vertici mafiosi del mandamento di Pagliarelli a Palermo. Lo hanno scoperto i carabinieri che hanno dato esecuzione...

Campania, pazienti dirottati in una clinica privata: sospeso primario del Pascale

Operava in una clinica privata pazienti affette da tumore al seno affermando che era impossibile eseguire in tempi brevi l'intervento presso l'Istituto Pascale di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook