Covid. Iannone (FdI): «Governo pensi subito alle discoteche. Differimento tasse è ridicolo»

Il senatore: «Cosa dovrebbero pagare se non hanno lavorato?»

«Le imprese legate al mondo del divertimento sono state le più devastate dalla pandemia e le più abbandonate dal governo. Le discoteche hanno subito le chiusure più lunghe e ricevuto solo qualche elemosina. Nel Consiglio dei ministri di oggi devono ricevere ristori consistenti perché è assolutamente ridicolo il semplice differimento delle tasse». Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone.

Pubblicità

«Cosa dovrebbero pagare se non hanno lavorato? Come possono pagare, anche nei mesi a venire, se non hanno lavorato? Occorrono interventi seri, concreti ed adeguati a ciò che hanno patito, altrimenti sarà la distruzione totale di un settore», conclude.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Capi e gregari delle truffe, ecco i nomi e i ruoli della banda

Dalla ‘mente’ al cassiere, fino ai corrieri e agli esattori. La centrale di telefonia nel cuore di Secondigliano Gli inquirenti hanno tracciato tutti i ruoli...

Secondigliano, fidanzati morti in auto: il padre di Vincenzo suicida nello stesso box

L'uomo si sarebbe tolto la vita con le stesse modalità Si è tolto la vita nello stesso modo, con le stesse modalità con le quali...