Federproprietà Napoli

La scomparsa di Enzo Fasano. Una vita al servizio della Destra e del Centrodestra

Pubblicità

Avrebbe dovuto partecipare alla sua quarta elezione presidenziale

Vittima di una lunga malattia, Enzo Fasano, senatore di Forza Italia, non c’è più. Una lunga carriera politica cominciata nel Msi e continuata, poi, in An tra le cui file, nel 1995 è stato consigliere regionale e assessore all’Istruzione e nel 2001 eletto senatore.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Poi, confluito, insieme ad An, nel Pdl, prima, in FI, dopo, grazie alla quale, dal 2008 è entrato in Parlamento. Alle politiche del 2018, capeggiando il listino proporzionale del partito, è entrato a Palazzo Madama. Un uomo che, indubbiamente, fa parte della storia della Destra e del Centrodestra, fra le cui fila non è passato invano, ma ha lasciato il segno.

Da oggi avrebbe dovuto partecipare alla sua quarta elezione presidenziale, ma non ci potrà essere. Ne prenderà il posto, la prima dei non eletti: Rossella Sessa. Che dalla terza votazione parteciperà anche alle operazione di voto – grazie ad una procedura d’urgenza e una dichiarazione di subingresso del Presidente della Camera prima che i ‘grandi elettori’, cominceranno a sfilare per il voto – per l’elezione del 13° (14° se si tiene conto anche del biennio di proroga di Giorgio Napolitano) presidente della Repubblica italiana.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Regionali Campania, Ciarambino (M5S): «In 5 mesi solo ordinanze sceriffesche e nessun potenziamento della sanità regionale»

«E’ da febbraio che assistiamo a un susseguirsi di ordinanze 'sceriffesche', che possono avere un senso nel limitare i contagi se si accompagnano a...

Covid-19, Barbaro (FdI): «Confusione e immobilismo mentre lo sport muore»

«Stiamo vivendo giornate molto confuse che non fanno bene al mondo dello sport», esordisce così Claudio Barbaro, senatore di Fratelli d’Italia e presidente nazionale...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook