Federproprietà Napoli

Corruzione e turbata libertà degli incanti in appalto Autostrade: 4 arresti a Benevento

Pubblicità

Disposto il sequestro preventivo di circa 60mila euro

Quattro persone, tra cui due incaricati di pubblico servizio, sono state arrestate dagli uomini della Guardia di Finanza di Benevento, al termine delle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Benevento, retta da Aldo Policastro. L’ipotesi di reato contestata è di corruzione aggravata, turbata libertà degli incanti ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti in ordine all’aggiudicazione di una procedura aperta da Autostrade per l’Italia Spa per un importo di oltre 75 milioni di euro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il provvedimento restrittivo, emesso dal gip del Tribunale di Benevento su richiesta della locale procura, è stato emesso nei confronti di due incaricati al pubblico servizio, un imprenditore sannita (che aveva anche il ruolo di intermediario tra gli incaricati di pubblico servizio e altri imprenditori), e di una quarta persona che ha assunto il ruolo di intermediario. I nomi dei destinatari del provvedimento non sono stati ancora resi noti.

Lo stesso gip ha pure disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca anche per equivalente, dell’importo di circa 60mila euro, ritenuto parte del prezzo illecito pattuito del reato di corruzione in provvisoria contestazione e costituente l’importo finora oggetto di effettivo pagamento.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

La ‘frutta di Martorana’ di Agrigento, quando l’arte incontra la bontà

La festa di Ognissanti si avvicina e come ogni anno le vetrine delle più rinomate pasticcerie si riempiono dei colori accesi della 'frutta di...

Napoli, de Magistris contro De Luca: «Ordinanza sbagliata. Solo propaganda»

Non è piaciuta la nuova ordinanza di Vincenzo De Luca al primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris e non perde l'occasione per contrattaccare...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook