Marano di Napoli, imprenditore denuncia un tentativo di rapimento

Il 51enne è stato prelevato e portato via su un furgone

È riuscito a scappare da un tentativo di rapimento attuato da ignoti con armi in pugno. È accaduto intorno alle 19 dello scorso 26 novembre a Marano di Napoli, quando un imprenditore 76enne e il figlio 51enne, ingegnere, sono stati aggrediti poco prima di entrare nella propria abitazione. I due, titolari di un’impresa edile, erano a bordo di una Bmw quando sono comparsi i malviventi.

Pubblicità

Il 51enne è stato prelevato e portato via su un furgone da cui è riuscito a scendere e a scappare, in località Castel Belvedere, dopo una violenta colluttazione. L’imprenditore è stato poi accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli dove è stato dimesso con una prognosi di 15 giorni per lesioni al volto e alla tempia.

Indagini in corso da parte dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno effettuato una serie di rilievi sul posto e acquisito le immagini di alcuni sistemi di videosorvorveglianza. Padre e figlio hanno raccontato agli investigatori di non aver mai ricevuto minacce.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

La premier Giorgia Meloni sicura: «A giugno un’altra Unione Europea»

Per il presidente del Consiglio «Draghi per ora è filosofia» Il discorso di La Hulpe, pronunciato dall’ex presidente della Bce Mario Draghi martedì scorso, ha...

Cultura, Sangiuliano: «In Campania investimenti per 800 milioni»

Fondi stanziati direttamente dal Ministero della Cultura «Con il sindaco di Napoli i rapporti sono eccellenti, stiamo lavorando insieme su una serie di progetti come...