Calci e pugni alla compagna e la trascina in strada, 45enne arrestato

La donna salvata dagli agenti della polizia di Stato

Prima l’ha trascinata in strada, colpendola con calci e pugni. Poi l’ha rinchiusa in casa e l’ha ulteriormente aggredita perché pretendeva dei soldi. Per fortuna un passante ha notato tutto e ha chiesto aiuto a degli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, che durante il servizio di controllo del territorio stavano transitando in piazza Garibaldi, segnalando la lite della coppia in via Alessandro Poerio.

Pubblicità

I poliziotti, giunti sul posto, hanno visto l’uomo descritto all’esterno di un edificio e, dopo averlo fermato, sono entrati nel suo appartamento dove hanno trovato la donna in lacrime che ha raccontato di essere stata rinchiusa in casa e aggredita dal compagno che aveva preteso del denaro. L’aggressore ha tentato la fuga colpendo gli operatori che, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, lo hanno bloccato.

Grazie alle visioni delle immagini di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali, gli agenti hanno accertato che l’uomo, poco prima, aveva trascinato la vittima lungo la strada colpendola più volte con calci e pugni per poi entrare nello stabile. L’uomo, un 45enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona, estorsione, violenza, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Totò è un brand: lettere di diffida a pizzerie e ristoranti, dovranno cambiare nome

Inibito anche l'uso non autorizzato della poesia «'A livella» Numerose pizzerie, ristoranti e paninoteche di Napoli ma di diverse altre città in Italia saranno presto...

Bimbo ucciso dai cani, Eboli sotto chock: mai segni di aggressività

Gli animali portati in un canile Un bimbo di 13 mesi azzannato e ucciso da due pitbull nel cortile di una abitazione, mentre la mamma...