Federproprietà Napoli

Agguato ad Arzano, morto Salvatore Petrillo: per gli inquirenti era l’obiettivo del raid

Pubblicità

Nell’agguato sono rimaste ferite altre quattro persone, due delle quali ritenute legate a Petrillo e due avventori del tutto estranei

È morto la scorsa notte nell’ospedale di Giugliano Salvatore Petrillo, 29 anni, pregiudicato e sorvegliato speciale, ritenuto l’obiettivo della sparatoria avvenuta il 24 novembre sera davanti al Roxy Bar di Arzano (Napoli).

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nell’agguato sono rimaste ferite altre quattro persone, due delle quali ritenute legate a Petrillo e due avventori del tutto estranei. Petrillo era cugino di Pasquale Cristiano, ritenuto a capo del gruppo criminale che ha la sua roccaforte nel rione “167” di Arzano. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime. Gli altri quattro feriti non sono in pericolo di vita.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Entro il 31 dicembre bisognerà approvare 51 provvedimenti concordati, altrimenti niente rimborso di 24 miliardi

Afghanistan, un problema in più per l'Italia. Non si può certo chiudere le porte a donne e bambini e a quelli che, per aver...

Milano, esplosione in Piazzale Libia: prende corpo l’ipotesi della fuga di gas

Salgono a otto i feriti in seguito all'esplosione verificatasi questa mattina a Milano Sud, in piazza Libia. Di questi l'unico ricoverato in gravi condizioni...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook